Città metropolitana di Napoli

2009 Studio di fattibilità Area Domizia

Mappa dello studio di fattibilità per la riqualificazione ambientale dell'Area Domizia Lo Studio di fattibilità per la riqualificazione ambientale e la sistemazione territoriale dell'Area Domizia (a cura della Direzione Urbanistica) individua specifici ambiti di azione, definiti in sede di bando, cui sono riferiti gli obiettivi strategici da perseguire e il quadro degli interventi/prodotti attesi.

Lo studio è focalizzato sull'area del Lago Patria; gli ambiti di intervento sono le acque, le sponde, il waterfront, la pista ciclabile, il litorale domizio e il parco archeologico di Liternum.

La vision secondo cui configurare la trasformazione del territorio, in linea con il quadro strategico del PTCP, è incentrata sul nuovo Parco provinciale di Liternum, con i suoi temi di riqualificazione e messa in rete delle risorse paesaggistico-ambientali e storico-archeologiche, anche in una prospettiva di valorizzazione in chiave turistica e, in generale, economica.

Gli interventi proposti si pongono l'obiettivo di avviare l'attuazione di tali strategie generali, rappresentando dunque le prime azioni concrete per la costruzione del Parco di Liternum.

L'idea forza su cui è costruito lo schema strategico d'assieme è così riassumibile:

  • riqualificare e rigenerare le risorse paesistico-ambientali, archeologiche e sportive presenti;
  • mettere in rete tali risorse attraverso la previsione di un circuito di mobilità ciclopedonale che, ancorandosi e ampliando la rete ciclopedonale provinciale prevista dal PTCP (parte del più ampio asse litoraneo della Ciclopista del sole foce del Garigliano-Sapri), ne favorisca la fruizione integrata e dunque sostenga l'avvio di un processo di sviluppo e di promozione locale;
  • individuare modelli attuativi in grado di sostenere strategie sistemiche e integrate.

Facendo riferimento alle strategie indicate gli interventi specifici che costituiscono la proposta dello Studio sono:

  1. rigenerazione ambientale e naturalistica del Lago Patria;
  2. realizzazione del circuito ciclopedonale e degli spazi ed elementi di informazione, accesso e sosta alle risorse e alle attrezzature esistenti all'interno del circuito stesso (lago Patria, centro remiero, stadio del remo, area archeologica di Liternum, aree archeologiche di attenzione, polo sportivo, riserva naturale parco degli uccelli);
  3. ristrutturazione e rifunzionalizzazione a fini sportivi degli impianti del centro remiero e dello stadio del remo e prefigurazione di uno schema dassetto e di un programma funzionale per il nuovo polo sportivo;
  4. valorizzazione del sistema di aree archeologiche individuate dal PTCP attraverso lavvio di campagne di indagine.