Città metropolitana di Napoli

2008 Itinerario ciclopedonale sul litorale tra Lago Patria e Lago Fusaro

Itinerario ciclopedonale L'itinerario ciclabile Lago Patria – Lago Fusaro è parte integrante della rete extraurbana ciclabile provinciale e copre per intero il territorio del litorale domizio, collegando aree diverse e punti attrattori significativi di interesse ambientale e ricreativo, e assumendo anche una valenza culturale e per il tempo libero, oltre che una funzione di asse di trasporto.

Dal punto di vista funzionale, il percorso è concepito come l'attuazione di una parte significativa della stessa rete al fine di poter consentire la realizzazione per fasi successive di percorsi distinti tra loro congruenti, e risulta coerente, inoltre, con il tracciato del Progetto Cy.Ro.N.Med (Cycle Route Network of Mediterranean – Rete ciclabile del Mediterraneo), uno studio di fattibilità che individua una rete di percorsi ciclabili di medio-lunga percorrenza nei paesi del Mediterraneo sud-orientale. Lobiettivo è promuovere una mobilità eco-sostenibile, valorizzare località non inserite nei grandi circuiti turistici nonché favorire stili di vita sani e corretti.

Secondo lo studio di fattibilità predisposto dall'Ente Regionale, il territorio campano sarà interessato da un percorso internazionale denominato Ciclopista del Sole, che si snoderà lungo tutta la fascia costiera, dalla foce del Garigliano a Sapri, e quindi attraverserà la rea del litorale domizio, caratterizzata da una molteplicità di elementi di grande pregio culturale e ambientale. Il percorso ciclabile e pedonale, opportunamente attrezzato, può divenire, inoltre, un elemento unificante di collegamento e ricongiunzione tra le spiagge di Licola-Varcaturo e le spiagge del Fusaro.

In sintesi, gli obiettivi assunti con il progetto in questione sono:

  • la Costituzione di un itinerario ciclabile sicuro e facilmente riconoscibile;
  • la Creazione di un sistema continuo di connessioni urbane ed extraurbane per incoraggiare la mobilità ciclabile come valida alternativa ecologica all'uso dei veicoli a motore;
  • la Valorizzazione del litorale domizio attraverso la creazione di percorsi che abbiano anche valenza paesaggistica e ambientale;
  • la Creazione di un sistema organizzato e attrezzato di percorsi attraverso la connessione di sentieri e strade secondarie sia di uso già consolidato, sia di nuova realizzazione.