Avviso d'asta pubblica

Per la vendita di singoli lotti riferiti a beni immobili di proprietà dell’Ente ubicati in Napoli in esecuzione del piano delle alienazioni di cui alla Deliberazione Consiliare n.6 /2020

LA CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLIRENDE NOTO

che il giorno 12 novembre 2020, alle ore 11:00, presso gli Uffici della Direzione Amministrativa Patrimonio/Provveditorato, siti in Via Don Bosco 4/f, Napoli, si aprirà l’asta pubblica con il sistema del massimo rialzo sul prezzo estimativo previsto nel bando, da esprimere con offerta segreta, per la vendita deiseguenti beni immobili suddivisi in separati lotti di vendita:

Lotti da 1 a 6 - N° 6 unità immobiliari site nel Comune di Napoli alla via Pacella ai Miracoli n. 38;

Lotto 7 - N° 1 fondo rustico sito nel Comune di Napoli alla via Miano a Capodimonte;

Lotto 8 - N° 1 unità immobiliare sita nel Comune di Ercolano (Na) alla via Rampe del Bosco n. 4;

Lotto 9 - N° 1 unità immobiliare sita nel Comune di Ercolano (Na) alla via Rampe del Bosco n.6.

Vai al bando

I singoli lotti di vendita sono individuati come di seguito indicato nell'allegato




  • Condividi

Patrimonio dell'Ente

Gestire il patrimonio dell'amministrazione provinciale è un'attività complessa, difficile e spesso invisibile agli occhi di chi non ci lavora. Dietro ad una semplice telefonata o al semplice gesto di prendere un ascensore in tutta sicurezza per spostarsi tra i vari uffici, c'è il lavoro di un'equipe che attiva apposite e complesse procedure per garantire la funzionalità degli uffici ed immobili provinciali, l'efficienza dei servizi e delle forniture e le manutenzioni, sia ordinarie che straordinarie, attraverso progetti di opere pubbliche.
L'attività della direzione nel triennio 2009/2011 è anche improntata sulla valorizzazione e dismissione di alcuni immobili.
Ne è un esempio la recente riapertura al pubblico di ampi spazi del Bosco Inferiore della Reggia di Portici, quali la prateria e montagnola, frutto di una pluriennale ed intensa collaborazione con la Soprintendenza dei BB.AA. di Napoli per ricostruire la morfologia originaria dei luoghi preservando i connotati storici ed archeologici del Sito Borbonico.
Un intenso lavoro viene espletato dalla direzione per garantire fonti di entrata all'a mministrazione. La Direzione, infatti, gestisce locazioni attive di immobili ad uso abitativo e non . Un esempio di prestigiosa locazione attiva è rappresentata dallo storico Caffè Gambrinus, (la Direzione ha curato il restauro dei bellissimi dipinti con la collaborazione dell'Accademia delle Belle Arti), dall'Ufficio Territoriale del Governo- Prefettura di Napoli e dal Palazzo della Questura di Napoli.