Città metropolitana di Napoli

Elenco dei candidati esami idoneità professionale all'esercizio dell'attività di autotrasporto merci

Data Evento : 21/02/2020

 Avviso pubblico

Elenco dei candidati  convocati  per sostenere la prova  d'esame ( quiz+ prova scritta) per l'idoneità  professionale  all'esercizio  dell'attività di autotrasporto merci.  Seduta di esami del 12 marzo 2020  ore 8.30  presso la sede della Città Metropolitana di Napoli, Uffici  di Via Don Bosco 4/F -Napoli - Secondo Piano -Sala Auditorium.

 

 





Avviso Concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 1 posto di Dirigente Economico Finanziario/Contabile

Data Evento : 20/02/2020

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 1 posto di Dirigente Economico Finanziario/Contabile, pubblicato sulla G.U. IV serie speciale concorsi ed esami n. 42 del 28/05/2019.

A V V I S O

Si comunica che con determinazioni n. 501 e 601 rispettivamente del 22/01/2020 e 27/01/2020 è stata nominata la Commissione esaminatrice del suindicato concorso ed è in corso di perfezionamento la procedura di affidamento del servizio di logistica per l’espletamento delle prove scritte del concorso.

Il giorno 24/03/2020 sarà pubblicato il calendario delle prove scritte sul sito istituzionale dell’ente all’indirizzo www.cittametropolitana.na.it – sezione – Amministrazione Trasparente – Bandi di concorso. Il presente avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

Vai all'Avviso





Sito Archeologico “Liternum”

Data Evento : 17/02/2020

L’area archeologica è situata sulla sponda sud-orientale del lago Patria nel territorio del Comune di Giugliano in Campania.  L’antica città di Liternum fu fondata nel 194 a.c. insieme a Puteoli e Volturnum, come colonia marittima presso la sponda sinistra del lago Patria.

L’obiettivo di questo progetto è quello di rendere fruibile ad una più ampia utenza un sito archeologico di notevole interesse storico-culturale, nonché di rilanciare, mediante degli attrattori sociali e culturali una porzione di territorio bisognoso di riqualificazione urbana e sociale. Con questo progetto si vuole intervenire con una più ampia attività di salvaguardia e promozione di un bene di valore storico-culturale L’intervento previsto è infatti finalizzato al mantenimento ed al rispetto delle peculiarità delle caratteristiche originarie del sito archeologico, mediante opere accessorie di tutela materiale dei luoghi e valorizzazione visiva degli spazi, nonché migliorare la fruizione degli stessi. 

In particola si interverrà sulla recinzione e sul suo rivestimento in tufo e sarà completata mediante la realizzazione di strutture mobili non permanenti costituite da gabbioni in acciaio riempite con pietrame. Sarà realizzato un sistema di illuminazione dinamica dei resti archeologici ed infine si costruirà un sistema di telesorveglianza a circuito chiuso e con controllo remoto.

E’ previsto anche un intervento di sistemazione del verde spontaneo e la realizzazione di una area verde da destinare ai visitatori.

 “Gli interventi - ha dichiarato il Sindaco metropolitano de Magistris -  rientrano nella prospettiva di valorizzazione del sito di Liternum nell’ambito della definizione di nuovi itinerari turistici e culturali dell’area metropolitana di Napoli, a partire dai siti Patrimonio UNESCO".

Un primo intervento nell’area è già stato compiuto di recente con i lavori di restauro della Colonna Anastilosi sul tempio del Foro di Liternum realizzati dalla Città Metropolitana di Napoli.

Per questi nuovi interventi è prevista una spesa di circa 300.000 euro





Villa De Nicola

Data Evento : 17/02/2020

Villa De Nicola sarà oggetto di lavori di manutenzione urgenti alle facciate, alle aree interne e a quelle esterne.
 Il Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris, ha infatti approvato il 17/02/2020  il progetto definitivo degli interventi da effettuare presso la Villa, sita alla via Tironi n. 5 nel territorio del comune di Torre del Greco, che prevedono uno stanziamento complessivo di 200mila euro. 
 La Villa, una palazzina in stile liberty articolata su due piani con un giardino ed un’estesa pineta, fu costruita nel 1928 dall’ingegnere Platania, lo stesso che costruì gli alberghi Excelsior di Napoli e Roma. Al piano superiore, una magnifica terrazza con tre porte finestre con vista sull’intero golfo, dalla quale De Nicola amava affacciarsi. “Questo è il mio teatro – diceva - non mi delude mai. Qui le scene cambiano di ora in ora a seconda della luce del giorno e l'incanto è sempre nuovo”.
Dopo un periodo di abbandono, negli anni Sessanta la villa fu acquisita dagli eredi dall’allora Provincia di Napoli, che provvide al restauro e riuscì a recuperare gran parte dei quattromila volumi della biblioteca, che erano stati trafugati.
 Oggi la Villa è sede della Scuola Forense “E. De Nicola” e della Fondazione “E. De Nicola” per l’alta specializzazione, entrambe gestite dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata.
 Recentemente, è emersa la necessità di effettuare urgenti interventi di manutenzione alle facciate, alle aree esterne e numerose altre opere.
 Per questo motivo, la Città Metropolitana ha predisposto un progetto, oggi approvato in via definitiva, che prevede una serie di interventi atti all’eliminazione di alcune infiltrazioni derivanti da difetti di deflusso delle acque meteoriche, al ripristino degli intonaci e delle pitturazioni delle facciate, attraverso la sostituzione e la sistemazione delle discendenti e delle pluviali attuali in materiali plastico con tubazioni in rame e ghisa, demolizioni e spicconature di intonaci ammalorati, il risanamento di parti in calcestruzzo, il restauro, consolidamento e/o rifacimento di intonaci e cornici con materiali tradizionali.
 E poi ancora riparazione degli infissi esterni, ritinteggiatura delle balaustre e delle inferriate, tinteggiature e verniciature dei vari corpi, sistemazione delle panchine esterne e opere complementari.
Sono interventi – ha affermato il Sindaco de Magistris – volti a preservare e valorizzare un importante elemento del patrimonio non solo dell’Ente, ma di tutta l’area metropolitana. Una struttura che rappresenta la storia della nostra comunità, e che costituisce un punto di riferimento per le professioni togate e, più in generale, per la cultura dell’area vesuviana costiera. Con queste opere se ne faciliterà la fruizione da parte dei visitatori e si darà nuovo impulso a tutte le attività in essa svolte”.





Incontro con gli alunni degli Istituti Alberghieri

Incontro con gli alunni degli Istituti Alberghieri

Data Evento : 19/02/2020

 

Incontro con gli alunni degli Istituti Alberghieri ricevuti in Città Metropolitana dopo la tappa in Canada

Una delegazione di alunni e docenti degli Istituti Alberghieri della Città Metropolitana di Napoli, protagonista lo scorso novembre in Canada nella Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, è stata ricevuta martedì 18 febbraio dal sindaco Luigi de Magistris che si è complimentato per i risultati raggiunti in campo culinario.

Le serate dal 18 al 24 novembre si sono svolte presso l’Istituto Italiano di Cultura di Montréal e hanno visto protagonisti venti tra studenti e professori dell’Istituto Alberghiero Pantaleo di Torre del Greco, dell’Isis De Medici di Ottaviano, dell’Istituto di Striano - Terzigno, dell’Ipsar Tognazzi di Pollena Trocchia e quelli del Tilgher di Ercolano.

Sotto la supervisione dei loro docenti, gli alunni hanno realizzato ricette tipiche della tradizione vesuviana in laboratori di cucina, imparando dai loro colleghi canadesi nuove esperienze culinarie.

La tappa in Canada rientra nella seconda edizione del progetto ‘Vesevus de gustibus – le arti, i sapori, le tradizioni’, promosso da Città Metropolitana, che propone eventi per la valorizzazione delle eccellenze gastronomiche e culturali del territorio vesuviano nei comuni di Boscoreale, Pollena Trocchia, Trecase, San Sebastiano al Vesuvio, Ercolano, Massa di Somma, Somma Vesuviana, Boscotrecase, Sant’Anastasia, Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano, Torre del Greco e Terzigno.

Il sindaco della Città Metropolitana, Luigi de Magistris: ‘’Avete avuto una bella opportunità anche perché qui nulla è scontato soprattutto per gli enti locali che hanno poche risorse economiche. E noi abbiamo scelto di puntare molto sullo sviluppo dei nostri territori e sulle loro ricchezze ovvero i giovani, i prodotti della terra, l’artigianato, la cultura, il paesaggio’’.

Il consigliere delegato al Parco del Vesuvio e promotore del progetto Vesevus de gustibus Michele Maddaloni ha aggiunto: ‘’E’ importante ciò che abbiamo realizzato perché i cinque istituti che sono andati in Canada rappresentano un intero territorio che è tutta l’area vesuviana, l’intero Parco Nazionale del Vesuvio. In genere questi scambi culturali si realizzano con un solo istituto ma noi abbiamo fatto in modo che ci fosse non solo una integrazione con gli studenti canadesi ma che gli stessi studenti della Città Metropolitana si unissero tra di loro e mettessero a frutto e condividessero questa bellissima esperienza’’.

‘’La settimana in Canada ha dato la possibilità  agli alunni di fare un’esperienza a 360 gradi con un confronto assiduo e di arricchire così il bagaglio culturale a ciascuno di loro’’ ha detto la docente Concetta Giordano. Gli eventi canadesi sono stati organizzati dalla Federazione delle Associazioni Regione Campania in Canada.