Convocazione Consiglio metropolitano

Data Evento : 14 luglio 2020

Si comunica che domani 14 luglio dalle ore 14 si terrà il Consiglio Metropolitano di Napoli.
Sarà possibile seguire la seduta in diretta streaming su www.metronapoli.it.

Ordine del Giorno seduta del Consiglio metropolitano del 14.07.2020

1. Comunicazioni del Sindaco

2. Approvazione del Piano Esecutivo di Gestione 2020/2022. Art.26, comma 2 lett. t) dello Statuto della Città Metropolitana di Napoli. (PDLC 251).

3. Approvazione del primo Piano Strategico della Città Metropolitana di Napoli: “ImmagiNA. Napoli Metropoli 2020-2022”. (PDLC 256 -2020)

4. Approvazione dello schema del rendiconto della gestione per l’esercizio 2019 e dei relativi allegati (DLG 75 -2020)

5. Approvazione del “Project charter - Linee di indirizzo per la redazione del Piano Territoriale Metropolitano (PTM)”(PDLC 257-2020)

6. Art.20 comma 4 T.U.S.P. – Revisione periodica delle partecipazioni della Città Metropolitana di Napoli. Attuazione del Piano di Razionalizzazione 2018. Relazione sui risultati conseguiti. (PDLC 3-2019)

7. Art.20 T.U.S.P. – Revisione periodica delle partecipazioni della Città Metropolitana di Napoli. Approvazione Piano di Razionalizzazione 2019.v(PDLC 217-2020)

8. Presa d’atto delle modifiche apportate agli artt. 18 e 19 – rispettivamente “Direttore” e “Comitato Artistico” – dello statuto dell’Associazione Teatro Stabile della Città di Napoli giusto Verbale Assemblea straordinaria del 09/12/2019. (PDLC-246-2020

9. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1, lett a) TUEL, derivante dalla sentenza n. 6023/2019 GDP Torre Annunziata – Sez. Civ., notificata in forma esecutiva il 17/10/2019, all’esito del giudizio instaurato c/Città Metropolitana di Napoli e altri, per l’importo complessivo di € 7.898,43. (PDLC 197-2020)

10. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1, lett a) TUEL, derivante dalla sentenza n. 3851/2020 GDP Napoli – Sez. II Civ., notificata il 25/02/2020, all’esito del giudizio instaurato c/ Città Metropolitana di Napoli e altri, per l’importo complessivo di € 6.131,84 e con regresso dei 2/3 nei confronti dei condebitori solidali. (PDLC 198-2020)

11. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1, lett a) TUEL, derivante dalle sentenze n. 1431/2020 TAR Campania – Sez. VIII del 23/04/2020 e n. 3380/2018 del 23/05/2018, TAR Campania Napoli, Sez. VIII, all’esito del giudizio instaurato c/ Città Metropolitana di Napoli per l’importo complessivo di € 5.609,67. (PDLC 200-2020)

12. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1, lett a) TUEL, derivante dalla sentenza n° 3675/2019 emanata dal Tribunale di Napoli – Sez.Civile, GU Dr Ragozini, depositata e resa pubblica il 05/04/2019, notificata in forma esecutiva il 02/05/2019, e precettata, all’esito della causa per risarcimento danni instaurata c/ Città Metropolitana di Napoli, per l’importo complessivo di € 105.775,92. (PDLC 201-2020)

13. Intervento di sostituzione degli pneumatici su autoveicolo a noleggio ad uso del personale assegnato al Servizio di tutela e controllo sull’uso delle strade assegnate all’Ente. Riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio ex art. 194, comma 1, lettera e), del d.lgs. 267/2000 di euro 671,59. (PDLC 206-2020)

14. Riconoscimento della legittimità del debito fuori Bilancio ex art. 194 comma 1lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Sentenza n. 1478/2020 – T.A.R. Campania - Napoli. Importo di € 1.321,85. (PDLC 208-2020)

15. Riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio ai sensi dell’ art.194 comma 1 lett. a) del D.lgs. 267/2000, sentenza n. 1995/2020 del Tribunale di Napoli X Sez. Civile. Importo € 733,00. (PDLC 214-2020)

16. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000.Sentenza n. 433/20 R.G. 3658/15 del Tribunale di Torre Annunziata Seconda Sez. Civile. Importo complessivo € 6.570,62. (PDLC 218-2020)

17. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1, lett a) TUEL, derivante dalla sentenza n. 5394/2018 Tribunale di Napoli, Sez. XII Civ., notificata in forma esecutiva il 31/01/2020, all’esito del giudizio instaurato c/Città Metropolitana di Napoli, per l’importo complessivo di € 33.076,19. (PDLC 220-2020)

18. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000 per € 161,46. Sentenza del Tribunale di Napoli sez. di Ischia n. 507/2011 . Pagamento spese di precetto. (PDLC 222-2020)

19. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.lgs.n. 267/2000 per € 161,46. Sentenza del Giudice di Pace di Ischia n. 77bis/2013. Pagamento spese di precetto. (PDLC 223-2020)

20. L. 219/81 - SP Cantariello - Giudizio Consorzio Consafrag c/AP Napoli per errata applicazione revisione prezzi. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.lgs. n. 267/2000. Sentenza della Corte di Appello di Napoli n. 4443/19 - pagamento di € 2.343.998,36. (PDLC 224- 2020)

21. Riconoscimento della legittimità del debito fuori Bilancio ex art. 194 comma 1lett. a) del D.lgs. n. 267/2000. Sentenza n. 2814/2018 del Consiglio di Stato e Decreto del Commissario ad acta n. 3827 del 13/05/2019 . Importo di €675,00 quale quota di competenza della Città metropolitana di Napoli delle spese generali -ex art.2. c.2 DM 55/2014 -relative alle spese di giudizio da corrispondere all’Avvocatura Generale dello Stato. (PDLC 225-2020)

22. Legge 219/81- Circumvallazione Esterna di Napoli 1° lotto - sentenza della Corte di Appello di Napoli n. 4172/19 - Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. pagamento di € 73.132,44. (PDLC 226-2020)

23. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Sentenza del Giudice di Pace di Torre Annunziata n.2331/2020 - pagamento di € 1.384,81. (PDLC 227-2020)

24. Annullamento deliberazione Consiglio Metropolitano n.89 del 18.05.2020 per mero errore materiale avente ad oggetto: “Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett.a) del D.Lgs. n. 267/2000 per procedura esecutiva per l’importo complessivo di € 717.29. Procedura esecutiva R.G.E.3280/2018.” (PDLC 228-2020)

25. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Importo € 573.78 . Spese legali . Sentenza n.6473/17 del Giudice di Pace di Torre Annunziata. (PDLC 230-2020)

26. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000 per € 894,36 scaturente da sentenza del Giudice di Pace di Sorrento n.2355/2016.(PDLC 235-2020)

27. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Sentenza del Giudice di Pace di Napoli n. 15790/15 di condanna della Città Metropolitana al pagamento di € 4.498.44.(PDLC 236-2020)

28. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Sentenza del Giudice di Pace di Torre Annunziata n.2811/2020 - pagamento di € 787,79.(PDLC 238-2020)

29. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Sentenza del Giudice di Pace di Arienzo n. 10/19 -pagamento di € 6.103,62. (PDLC 239-2020)

30. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Sentenza n. 4037/19 R.G. 2458/16 del Giudice di Pace di Sant' Anastasia. Importo complessivo € 4.643,55. (PDLC 240-2020)

31. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1, lett a) TUEL, derivante dal decreto di liquidazione CTU reso dal Tribunale di Napoli – Sez.Distaccata di Ischia, all’esito del procedimento per ATP ex art. 696 bis cpc (RG 45/2019) instaurato c/ Città Metropolitana di Napoli e altri, per l’importo complessivo di €. 752,14 (importo pro quota). (PDLC 241-2020)

32. Riconoscimento del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Sentenza n. 4016/19 R.G. 4462/16 del Giudice di pace di Marano. Importo complessivo € 7.032,64. (PDLC 243-2020)

33. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Sentenza del Giudice di Pace di Gragnano n. 471/2020 -pagamento di € 6.818,74. (PDLC 244-2020)

34. Riconoscimento di legittimità del debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000 per € 3.677,75. Sentenza del Giudice di Pace di Sant’Anastasia n. 1176/2020. (PDLC 245-2020).

35. Riconoscimento di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Sentenza del Giudice di Pace di Torre Annunziata n.2524/2020 - pagamento di € 913,11. (PDLC 247-2020).

36. Riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett. a) del D.Lgs. n. 267/2000. Importo complessivo di € 614,97. Sentenza Giudice di Pace di Sant’ Anastasia n. 2942/2019 + atto di precetto. (PDLC- 248-2020).

37. Mozione del Consigliere Sgambati: “Indicazioni per la rideterminazione del fabbisogno di personale 2020-2022 (43746 del 22.04.2020).

38. O.d.G. della Consigliera Coccia per una «Fase 2» della Cultura come Sviluppo della Città Metropolitana di Napoli. (R.U. 50792 del 15.05.2020).

39. Mozione della Consigliera Coccia Per la cancellazione del c.d. «debito ingiusto» ovvero debito storico determinato da gestioni commissariali o comunque non ascrivibile in alcun modo agli/alle eletti e alle amministrazioni interessate (R.U. n. 51053 del 18.05.2020).

40. Mozione della Consigliera Coccia contro lo «scippo al Sud» e la riassegnazione del Fondo Sviluppo e Coesione e dei Fondi Strutturali (R.U. 51340 del 18,05.2020)..




  • Condividi

Attivazione Albo dei Forum dei Giovani

Data Evento : 9 luglio 2020

Questa mattina, nella Sala “Mariella Cirillo” della sede della Città Metropolitana di Napoli in piazza Matteotti, è stato presentato l’Albo dei Forum dei Giovani dei Comuni del territorio metropolitano, al quale si sono registrati gli organismi di 27 amministrazioni comunali. Sono intervenuti il Sindaco de Magistris, le Consigliere Delegate Iorio e Coccia, il Dirigente Bertolotto e i Delegati dei Forum dei Giovani comunali. Conseguenza dell’attivazione dell’Albo è stata l’istituzione del Forum Metropolitano dei Giovani, il cui compito è quello di offrire il contributo giovanile sugli atti della Città Metropolitana, compreso il bilancio dell’Ente.

Alla presentazione, che ha visto la partecipazione di tanti giovani, sono intervenuti il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, la Consigliera Metropolitana Delegata ai Giovani, Katia Iorio, la Consigliera Metropolitana Delegata all’attuazione dello Statuto, Elena Coccia, il Dirigente della Direzione Supporto Organi Istituzionali della Città Metropolitana, Maurizio Bertolotto, e i Delegati scelti dai Forum comunali.

Sono 27, per ora, i Forum dei Giovani istituiti presso i Comuni dell’area metropolitana che si sono registrati presso l’Albo istituito a palazzo Matteotti. In particolare, i Comuni che hanno attivato tra i propri organismi anche quello dedicato specificamente alle giovani generazioni e che hanno perfezionato le procedure per l’iscrizione nell’Albo metropolitano sono Agerola, Anacapri, Capri, Casalnuovo, Casamarciano, Castellammare di stabia, Ercolano, Gragnano, Lettere, Marano, Mariglianella, Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Pimonte, Poggiomarino, Pompei, Portici, Sant’Agnello, Sant’Antonio Abate, Santa Maria La Carità, Scisciano, Sorrento, Striano, Terzigno, Torre Annunziata e Torre del Greco.

Grazie all’attivazione dell’Albo, è stato istituito questa mattina anche il Forum dei Giovani della Città Metropolitana, organismo previsto dall’articolo 14 dello Statuto dell’Ente cui è demandato il compito di affiancare le strutture amministrative della Città Metropolitana in una strategia di informazione, comunicazione e partecipazione sulle tematiche attinenti la condizione giovanile ed ora, dopo l’emergenza sanitaria da Covid-19, che svolga una funzione di recupero e di prevenzione del disagio giovanile.

In pratica, la funzione del Forum può essere sintetizzata nell’offerta del contributo giovanile sugli atti della Città Metropolitana, con riferimento agli indirizzi che incidono sulla condizione e sulle attività giovanili, favorendo il raccordo tra le aggregazioni dei giovani e le istituzioni locali, e promuovendo progetti, iniziative, ricerche, incontri, dibattiti sui temi indicati.

“È bello – ha affermato il Sindaco de Magistris – vedere oggi la Città Metropolitana piena di giovani che con tanta energia e tanto entusiasmo vogliono camminare insieme a noi nella missione che ci siamo assunti, quella di cambiare l’area metropolitana. Noi abbiamo voluto con forza il loro contributo, prima prevedendo l’istituzione del Forum quando abbiamo scritto lo Statuto e successivamente compiendo tutti gli atti esecutivi affinché l’organismo prendesse vita. Vedere tutti questi giovani qua oggi testimonia la bontà di quella scelta e riempie di orgoglio. Siamo pronti a coinvolgerli in tutte le materie di loro interesse e finanche sul bilancio, l’atto fondamentale dell’Ente. Nello Statuto abbiamo, infatti, inserito che anche il bilancio fosse sottoposto al vaglio del Forum dei Giovani della Città Metropolitana”.

Nell’incontro i giovani delegati hanno deciso che l’Albo resta aperto per gli altri Forum comunali che volessero costituirsi o iscriversi successivamente, ed hanno proposto che la prima Assemblea - nella quale saranno eletti gli organi (oltre all’Assemblea stessa, sono organi il Consiglio dei Delegati e il Coordinamento Metropolitano) e le cariche sociali (un Coordinatore e due Vice-coordinatori, un Segretario e i Delegati) previste dallo Statuto del Forum – si tenga entro il prossimo settembre.

“Il tema della partecipazione giovanile – ha affermato la Consigliera Delegata Katia Iorio, che ha stabilito, tra l’altro, di concerto con i ragazzi, che la sede del Forum sia presso il suo Ufficio a Palazzo Matteotti - e della rappresentanza dei giovani nel dibattito politico e nell’iniziativa sociale è determinante per favorire la crescita delle nuove generazioni, per consolidare la vita democratica, per incrementare sviluppo e giustizia sociale. Con l’Albo e con il Forum la Città Metropolitana di Napoli, tra le poche in Italia, compie passi decisivi in questa direzione”.

“Lo Statuto della Città Metropolitana di Napoli – ha sottolineato, invece, la Consigliera Coccia - stabilisce che l’Ente sostiene e valorizza gli strumenti di partecipazione attiva e, tra essi, il Forum dei Giovani, al fine di promuovere lo sviluppo di buone pratiche nella vita politica, sociale, culturale, secondo una governance partecipata e in un quadro di soggettività più ampio. Siamo soddisfatti perché si tratta di uno Statuto che prende vita, soprattutto nella parte in cui consentirà a noi amministratori di beneficiare del contributo dei nostri giovani, che stanno dimostrando grandissime capacità e visione prospettica in tutti i campi e che ci saranno di grande aiuto”.

Vincenzo Armini, a nome di tutti i giovani delegati, ha voluto ringraziare la Città Metropolitana per l’istituzione del Forum. “Il nostro obiettivo è il radicamento sul territorio, abbiamo già presentato una serie di proposte sulla scuola, sull’analisi dei bisogni dei giovani, sui trasporti, abbiamo tanta voglia di lavorare e non vediamo l’ora che giunga settembre per partire di slancio”, ha concluso. 

 

Vai alla sezione Forum dei Giovani

 

 




  • Condividi

Comuni beneficiari dei finanziamenti per i progetti culturali. Differimento dei termini di attuazione

Comuni beneficiari dei finanziamenti pe per r i progetti culturali. Differimento dei termini di attuazione zione dando la possibilità di riprogrammazione delle iniziative nel periodo traslato di un ulteriore tempo di 12 mesi rispetto a quello previsto in convenzione.

Vai all'avviso




  • Condividi

Concorso pubblico per la copertura di n. 1 posto di dirigente economico-finanziario. Avviso

Data Evento : 07/07/2020

Concorso pubblico


per esami per la copertura di n.1 posto di dirigente economico - finanziario/contabile a tempo pieno ed indeterminato, pubblicato sulla G.U. IV Serie Speciale Concorsi ed esami n. 42 del 28/5/2019 . Scaduto il 27/6/2019.


AVVISO
 

Facendo seguito a precedente avviso pubblicato il 20 maggio u.s, si comunica che con determinazione n. 4086 del 03.07.2020 si é proceduto alla sostituzione di un componente della commissione esaminatrice del concorso.

Il diario delle prove scritte sarà comunicato in data 10.09.2020 con avviso pubblicato all' indirizzo www.cittametropolitana.na.it - sezione Amministrazione Trasparente - Bandi di concorso.

Il presente avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge.




  • Condividi

Rendiconto 2019

Rendiconto 2019

Data Evento : 06/07/2020

Città Metropolitana di Napoli

dal Sindaco Metropolitano Luigi de Magistris ok al Rendiconto 2019: esercizio chiuso con un avanzo disponibile di 42,6 milioni di euro.

Sindaco Metropolitano Luigi De Magistris: ok al rendiconto 2019
 

Il Sindaco Metropolitano ha approvato in data 4 luglio 2020 , con propria deliberazione, lo Schema di Rendiconto della gestione per l’esercizio finanziario 2019 e i relativi allegati. L’esercizio si chiude con un avanzo di amministrazione pari a 484 milioni di euro, di cui 42,6 disponibili, e 152 milioni in cassa.

Notevole la riduzione dell’avanzo rispetto agli anni precedente grazie ai forti investimenti effettuati in particolare per il Piano Strategico Metropolitano. De Magistris: “Questo atto mette nero su bianco il nostro enorme lavoro per cambiare il volto del nostro territorio”
 
L’esercizio finanziario per l’anno 2019 della Città Metropolitana si chiude con un avanzo disponibile di 42,6 milioni di euro.

È quanto certifica il Rendiconto della gestione per l’esercizio della scorsa annualità, il cui Schema – insieme con i relativi allegati - è stato approvato in data   4 luglio 2020  dal Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, con propria deliberazione.

In particolare, l’avanzo accertato per il 2019 ammonta a circa 484 milioni, ai quali vanno sottratte le quote da accantonare (328,6 milioni) e da vincolare (112,8 mln) secondo le disposizioni previste dall’ordinamento contabile e finanziario.

Il risultato di amministrazione accertato fa registrare una riduzione rispetto all’anno precedente in quanto nell’esercizio 2019 sono state applicate quote del risultato di amministrazione 2018, per circa 250 mln, per finanziare progetti previsti dal Piano Strategico approvato dalla Città Metropolitana di Napoli ormai giunto nella fase esecutiva.

Sono state destinate, inoltre, risorse per la manutenzione straordinaria degli assi viari del territorio metropolitano (25 mln), per interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle coste (circa 9 mln) e per il finanziamento di vari interventi di edilizia scolastica per gli istituti di competenza dell’ente (30 mln).

Oltre a ciò, è stata vincolata una quota del risultato di amministrazione, nella misura di 47 milioni di euro, per le spese relative a interventi di manutenzione straordinaria sulla rete stradale di competenza della Città metropolitana di Napoli, programmati mediante accordi-quadro di durata triennale già banditi.

Tutti questi investimenti hanno comportato una contrazione dell’avanzo di amministrazione accertato e disponibile rispetto a quello registrato nei precedenti due esercizi: a fronte dei 42,6 milioni del 2019, nel 2017 l’avanzo disponibile ammontava a 443 milioni e a 388 nel 2018, anche in virtù della disponibilità delle somme il cui utilizzo è stato sbloccato dal Governo e che poi sono confluite nel Piano Strategico.

“Lo schema di Rendiconto approvato in data  – ha affermato il Sindaco de Magistris - certifica la capacità di spesa della Città Metropolitana, specie nel percorso che porterà il Piano Strategico a cambiare il volto di questo territorio. La riduzione dell’avanzo mette nero su bianco l’impegno enorme che l’Ente metropolitano sta mettendo in campo a favore dei Comuni e dei suoi assi strategici quali scuole, strade, ambiente, lotta al dissesto idrogeologico e anche cultura come sviluppo.

Siamo stati bravi quando con tenacia abbiamo fatto sbloccare a Roma fondi della Città Metropolitana che giacevano inutilizzati presso i Ministeri, e ora questo Rendiconto dimostra che siamo stati bravi anche a spenderli e a metterli immediatamente al servizio del territorio”.


E abbiamo realizzato tutti questi investimenti – ha concluso il primo cittadino metropolitano - pur mantenendo l’Ente in ottima salute, come l’avanzo di 42,6 milioni attesta. Il rendiconto della gestione costituisce il momento conclusivo di un processo di programmazione e controllo: il confronto tra il dato preventivo e quello consuntivo consente di verificare i risultati conseguiti e quindi di esprimere una valutazione sull’efficacia dell’azione condotta dall’Ente ed eventualmente di effettuare delle modifiche in ordine alle scelte da effettuare.

Ebbene, il rendiconto 2019 ci dice che alla Città Metropolitana abbiamo fatto un lavoro egregio, come mai accaduto finora, un lavoro che dispiegherà i suoi effetti benèfici sul territorio in termini di occupazione, sviluppo e di miglioramento della qualità della vita delle comunità ancora per molti anni”.

Per quanto riguarda la cassa, inoltre, la differenza positiva tra le somme incassate (515 milioni) e quelle pagate (363 mln) ha determinato, rispetto all’esercizio precedente, un incremento del saldo pari a 152 milioni.

 




  • Condividi