AREA TECNICA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, URBANISTICA, SVILUPPO, VALORIZZAZIONE E TUTELA AMBIENTALE

Data di pubblicazione:
04 nov 2016 - 00:00:00
Aggiornamento
27/05/2020

AREA TECNICA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, URBANISTICA, SVILUPPO, VALORIZZAZIONE E TUTELA AMBIENTALE

 Direzione Tecnica Pianificazione Territoriale – Urbanistica – affidata al Dirigente Tecnico coordinatore
Coordinatore: ing. Pasquale Gaudino

Il Coordinatore supporta il Direttore Generale, ove nominato, o il Segretario Generale nella valutazione di coerenza con il DUP apponendo sulle proposte di deliberazione di competenza un visto.

Direzione Tecnica Pianificazione Territoriale - Urbanistica
Dirigente: dott. Pasquale Gaudino

Svolge le seguenti linee di attività:

Pianificazione Urbanistica svolge l'istruttoria finalizzata alla verifica tecnica di coerenza dei PUC alle strategie a scala sovracomunale individuate dall’Ente, rende osservazioni tecniche ai piani urbanistici attuativi comunali (PUA) - ai sensi della legge regionale 16/2004 ed al Regolamento di Attuazione Governo Territorio Regione Campania n. 5/2011.

Piano Territoriale Metropolitano: cura e redige gli atti, le relazioni ed elaborati costituenti le attività tecniche ai vari livelli di definizione del Piano Territoriale Metropolitano nella sue componente Strutturale e nelle disposizioni programmatiche, predispone la procedura VAS del PTM. Ai sensi dell’art. 36 dello statuto il Piano della rete della mobilità è integrato nel PTM, il quale assicura l’integrazione delle reti e dei servizi di trasporto pubblico  etropolitano con quello locale, pertanto l’Area detiene il coordinamento di tali attività.

Protezione civile: redige il Piano di Emergenza Metropolitano, aggiorna la banca dati e cartografica, definisce gli scenari di rischio dell’area metropolitana, prevede il sostegno ai Comini dell’Area Metropolitana per acquisto di Materiali e Mezzi di Protezione Civile, partecipa ai Tavoli tecnici permanenti di protezione civile presso la Prefettura di Napoli e per la Pianificazione da rischio incidente rilevante ed in galleria.

Programmazione negoziata ed intese istituzionali: rende parere nell’ambito dei procedimenti di Conferenza di Servizi ai sensi dell’art. 14 della L. 241/90, per interventi complessi di valenza territoriale anche configuranti variante a piani urbanistici comunali e sovra-comunali. In qualità di membro di diritto, il Dirigente è componente della Commissione Tecnica Urbanistica prevista dall'art. 6 delle Norme d'Attuazione del PRG del Comune di Napoli.

OO.PP. in variante agli strumenti urbanistici – Commissione Espropri- interventi sostitutivi: svolge gli adempimenti connessi con l'Istruttoria delle proposte di varianti ai piani urbanistici comunali, finalizzate alla realizzazione di opere pubbliche o di pubblica utilità ai sensi dell’art. 19 del DPR 327/2001. Il Dirigente, presiede su delega del Sindaco Metropolitano, la Commissione Provinciale Espropri, istituita ai sensi dell'art. 41 del DPR n. 327/2001. Provvede alla nomina di Commissari ad Acta ai sensi delle LL.RR.n.19/01 e n.16/04 o su disposizione del Tar.

Sistema Informativo Territoriale: attraverso il SIT ha il compito di gestire, elaborare, aggiornare e pubblicare le informazioni geografiche dell'Ente utilizzando tecnologie informatiche, in particolare i GIS (Geographic Information System) e di erogare una molteplicità di servizi tecnici specialistici, a supporto delle altre strutture organizzative interne e di utenti esterni.

Attività di co-pianificazione per l'Anagrafe edilizia: predispone metodologie per la redazione dell’Anagrafe Edilizia dell’intero territorio metropolitano utile per una corretta determinazione del fabbisogno abitativo. A tal fine coordina i comuni metropolitani per il censimento analitico del patrimonio edilizio esistente (anagrafe edilizia comunale) documentando, per ambiti ben individuati, gli immobili esistenti e, per ciascuno di essi, il numero dei vani e dei servizi, la destinazione d’uso, le condizioni igieniche (e statiche), il numero degli occupanti ed il relativo indice di affollamento.

Direzione Ambiente, Sviluppo del territorio, Sanzioni
Dirigente: dott. Ariete Giacomo

Ha la competenza in materia di tutela ambientale con particolare riferimento all’Autorizzazione Unica Ambientale (A.U.A.), alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti solidi urbani, alla tutela dell’acqua (gestione demanio idrico), dell’aria (controllo sugli impianti termici) e del suolo (tutela delle coste), promozione delle fonti di energia alternativa (installazioni impianti fotovoltaici).
Alla Direzione sono affidate le competenze dell’Ente in materia di industria, commercio, artigianato e forestazione.

Alla Direzione è affidata, altresì:
- la gestione dei procedimenti di irrogazione di sanzioni amministrative pecuniarie conseguenti a verbali di contestazione elevati dagli organi di polizia per violazioni della normativa in materia ambientale recata dal d.lgs. n. 152/2006 e dalle altre normative di settore;
- la gestione dei procedimenti amministrativi sanzionatori per tardiva od omessa presentazione del modello unico dichiarazione ambientale (MUD);
- la gestione degli adempimenti connessi alla costituzione in giudizio dell’Ente in caso di opposizione all’ordinanza –ingiunzione;
- la predisposizione dei piani di rateizzazione delle sanzioni pecuniarie irrogate;
- l’iscrizione a ruolo per la riscossione delle sanzioni non pagate;
la gestione dei procedimenti collegati all’irrogazione delle sanzioni ittiche e venatorie ( gestione stralcio delle relative funzioni trasferite alla Regione per effetto del trasferimento di funzioni ) e di quelle derivanti dalla vigilanza sulle attività di motorizzazione civile.

E’ competente nelle attività di implementazione della strategia “Ossigeno Bene Comune” (OBC). Le ulteriori competenze della Direzione, ai sensi della legge 56/14, vengono nindividuate nell’ambito del piano strategico metropolitano.

L’Area si compone di n. 2 strutture organizzative