CORPO POLIZIA METROPOLITANA

Data di pubblicazione:
04 nov 2016 - 00:00:00
Ultimo aggiornamento
12/06/2020

CORPO POLIZIA METROPOLITANA
Dirigente:dott.ssa Rea Lucia

FUNZIONI
Il Sindaco Metropolitano, con deliberazione n. 209 del 28 ottobre 2015, ha individuato, ai sensi del decreto legge 19 giugno 2015 n. 78 convertito con modificazione nella legge 6 agosto 2015 n. 125, “tutto l’attuale personale di vigilanza afferente al Corpo di Polizia Provinciale presso la Città Metropolitana di Napoli, quale personale necessario all’espletamento delle funzioni fondamentali” e che “il Corpo di Polizia Provinciale svolgerà oltre alle funzioni fondamentali dell’Ente anche quelle che saranno eventualmente individuate e assegnate alla Città
Metropolitana di Napoli in base alla Legge della Regione Campania di riordino delle funzioni fondamentali”.
Espleta le funzioni indicate nella predetta deliberazione n. 209/2015. La Polizia Metropolitana di Napoli è un Corpo di Polizia ambientale specializzato. Entità organizzativa unitaria ed autonoma da altre strutture che, nel rispetto della normativa di settore, in termini di compiti e funzioni, oltre a tutto quanto attribuitole per legge, dallo Statuto ed a mente del suo vigente regolamento, concorre alla conservazione, alla razionale gestione ed al miglioramento delle condizioni naturali (aria, acque, suolo e territorio in tutte le sue componenti), all’esistenza ed alla preservazione dei patrimoni genetici terrestri e marini, di tutte le specie animali e vegetali che in esso vivono allo stato naturale, favorendo lo sviluppo sociale ed economico della persona umana in tutte le sue estrinsecazioni. Espleta funzioni di polizia giudiziaria delegata e d’iniziativa, polizia erariale d’iniziativa e/o delegata dalla Procura regionale della Corte dei Conti, attività di concorso alla tutela dell’ordine pubblico, polizia stradale ambientale. Partecipa ai piani di controllocoordinato del territorio ed alle operazioni interforze per la prevenzione dei crimini
perpetrati ai danni dell’ambiente. Presta la propria specializzata attività a supporto ed in concorso con i Corpi ed i Servizi di Polizia nazionali e di altre Amministrazioni provinciali ed, eventualmente, delle nostra e di altri Regioni. Supporta l’attività delle Procure della Repubblica in materia ambientale, concorrendo, sviluppando ed affrontando, nei suoi diversi aspetti e nelle sue diverse e laboriose fasi, il complesso iter che va dalla notizia di reato alla definizione giudiziaria. Concorre alle attività di protezione civile, specie in occasione di eventi calamitosi e disastri di vario genere, su disposizione e coordinamento delle competenti prefetture e/o degli Uffici competenti in materia. Stipula accordi di collaborazione con altre Amministrazioni che possano concorrere al miglioramento delle condizioni di salubrità della Regione e dell’intero territorio nazionale. Promuove le opportune forme associative con idonee iniziative di incentivazione. Contribuisce alle attività di salvaguardia, tutela,  valorizzazione, di comunicazione ed educazione ambientale con proprie proposte ed azioni oltreché concorrendo alle iniziative avviate dallo Stato e dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, anche contribuendoall’implementazione della neonata task force, denominata “caschi verdi”. Esercita le funzioni di polizia mineraria su terraferma ex art. 9 del D. Lgs. n. 96/1999.