Adempimenti gestori rifiuti in procedura semplificata

Adempimenti gestori rifiuti in procedura semplificata

Data Evento : 30 aprile 2020

Controlli  ai sensi art. 197 Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e smi.

Al fine di effettuare i  controlli previsti dall’art. 197 del D.Lgs. n° 152/06  e s.m.i  le ditte Iscritte al Registro delle Imprese ex artt. 214, 215 e 216 del citato decreto, sono obbligate  a comunicare alla scrivente amministrazione i quantitativi di rifiuti trattati durante l’anno 2018, utilizzando anche il modello allegato, e a versare i diritti di iscrizione al Registro delle Imprese come indicato nel D.M. n. 350 del 21/07/1998.

Si invitano, quindi, le Ditte iscritte al Registro delle Imprese a voler trasmettere a mezzo PEC, all’indirizzo di posta certificata - cittametropolitana.na@pec.it -, con apposita lettera indirizzata alla scrivente Direzione: entro il termine del 30 aprile 2020

1 la ricevuta dell’avvenuto versamento della somma dovuta per l’anno 2020 relativa ai diritti d’iscrizione DM 350/98, corrispondente alla classe di esercizio autorizzata;

Considerato che con D.L del 17/03/2020 n.18 sono stati prorogati al 30 giugno 2020 i termini di presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) di cui all'articolo 6, comma 2, della legge 25 gennaio 1994, n.70, il modello allegato relativo ai quantitativi di rifiuti trattati nell’anno 2019 espressi in tonnellate/annue, indicati per ogni singola tipologia e codice CER trattato (1.1 Cod. CER;.., 1.2 Cod. CER;.., 2.1 Cod. CER;., 2.2 Cod. CER; ecc. vedi esempi) per la quale la stessa Ditta è iscritta nel Registro delle Imprese in merito all’attività di recupero dei rifiuti non pericolosi, potrà essere trasmesso alla scrivente Amministrazione entro il termine del 30/06/2020.

Si rammenta che l’iscrizione nel citato Registro delle Imprese è subordinato al riscontro dell’avvenuto versamento annuale, previsto dal comma 6 dell’art. 214 del D.Lgs 152/06 e dal Decreto n. 350 del 21.07.98.

All’uopo, si precisa che tale versamento, corrispondente alla classe delle quantità di rifiuti da gestire autorizzate indicata nell’ atto di Iscrizione al Registro delle Imprese e/o Autorizzazione Unica Ambientale, potrà essere effettuato su cc. postale n. 12858809 intestato a Città Metropolitana di Napoli, riportando nella causale: la denominazione e sede legale del richiedente; l’attività per la quale è stata effettuata la comunicazione, classe di recupero, la Partita IVA e il codice fiscale.

Oppure con bonifico bancario
Beneficiario: Città Metropolitana di Napoli
Iban: IT 87 B 03069 03496 100000046036 presso Intesa Sanpaolo S.p.A.
Causale: diritti di iscrizione D.M.350/1998 – denominazione ditta – p iva- n. iscrizione- classe di versamento – anno di rif.

Si avverte , infine, che in caso di mancato/a:

- Versamento del diritto di iscrizione annuale dovuto entro il 30 aprile di ciascun anno;

-  Rispetto delle prescrizioni e dei requisiti di cui alle leggi in materia di tutela della salute dell’uomo e dell’ambiente, di sicurezza sul lavoro, di gestione delle operazioni di recupero e movimentazione dei rifiuti secondo le prescrizioni degli artt.189 e 190 del D.Lgs. 152/06 e smi l’ufficio provvederà, in ottemperanza al Decreto n. 350 del 21.07.98, alla sospensione della iscrizione dall’apposito Registro delle Imprese e, ai sensi dell’art. 216 comma 4 del Decreto legislativo n° 152/06 con la successiva adozione dell’atto di divieto di prosecuzione dell’attività di recupero dei rifiuti.

 

 




  • Condividi