Contenuto Web

Agenzia N:013/2019 del: 30/01/2019 ore: 18:42:00

Titolo:APPROVATO DAL SINDACO METROPOLITANO, CON DELIBERA N. 24 DEL 29/01/2019, IL NUOVO PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA 2019/2021 PROPOSTO DAL SEGRETARIO GENERALE
Autore:
SALVATORE DEL GIUDICE

Il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, ha approvato stamane con delibera il nuovo Piano triennale di prevenzione della Corruzione proposto dal Segretario Generale Antonio Meola. Il Piano è anche una guida per i lavori della Consulta metropolitana anticorruzione, l'organismo sorto nel 2018 in attuazione di quanto proposto dall’ANAC che ha individuato in capo alle Città metropolitane il compito di porsi come Ente di coordinamento e supporto nei confronti dei Comuni del territorio e di altri enti pubblici.

Queste le novità del Piano 2019/2021 e gli elementi innovativi o migliorativi:
- Miglioramento ed arricchimento delle fonti e delle valutazioni del contesto esterno, con particolare riguardo alle indagini demografiche relative a scuole, università, flussi di mobilità relativi al pendolarismo di lavoratori e studenti, viabilità, trasporti.

- Impulso e coordinamento dei lavori della “Consulta dei Responsabili Anticorruzione e trasparenza dei Comuni e di altri Enti Pubblici", quale prima esperienza in Italia, cui hanno aderito: Prefettura, Regione Campania, Camera di commercio; le quattro Università pubbliche ricadenti nel perimetro della Città metropolitana di Napoli (“Federico II”, “Luigi Vanvitelli”, “Parthenope”, “L’Orientale”).

- Sviluppo dell’attività di supporto ai Comuni ed Enti aderenti alla citata Consulta, tramite la messa a disposizione della bozza di Piano Anticorruzione della Città Metropolitana di Napoli, effettuata tramite la pubblicazione sulla piattaforma multimediale dedicata, realizzata dall’URP, per la condivisione delle informazioni contenute, con particolare riferimento alla omogeneizzazione dei dati e delle fonti relative al medesimo “contesto esterno”.

- Conferma dello sviluppo della formazione del personale in materia di anticorruzione, trasparenza e materie connesse, quali: il controllo di regolarità amministrativa successivo, il controllo di gestione ed il controllo a screening, il nuovo Codice dei Contratti, la tutela della privacy, la funzione del pubblico dipendente e la corretta gestione dei rapporti con i soggetti terzi, il D.lgs. 39/2013 e le problematiche connesse ai profili di inconferibilità e/o incompatibilità nell’attribuzione di incarichi e nomine, i reati contro la P.A., le società partecipate degli enti locali, i nuovi obblighi di digitalizzazione della PA., l’inventario e  la gestione e valorizzazione del patrimonio immobiliare, gli agenti contabili, economi e consegnatari dei beni. 

- La formazione dei dirigenti e del personale dipendente è essenziale, oltre che obbligatoria ed assume particolare rilievo per la Città Metropolitana di Napoli, in quanto  sostiene lo sviluppo del team, gli aspetti motivazionali del personale e concorre alla formazione del senso di appartenenza dei dipendenti medesimi per svolgere al meglio le attività nell’interesse dei cittadini.

- Miglioramento dei controlli successivi di regolarità amministrativa, con cadenza bimestrale, anziché trimestrale, al fine di favorire – anche in ottica collaborativa – l’esperimento di procedimenti in autotutela, con eventuali rettifiche, revoche o annullamenti di provvedimenti in caso di riscontrate irregolarità.

- Integrazione delle attività svolte dal Responsabile Protezione Dati (R.P.D.) con l’attività svolta dal Responsabile della Prevenzione Corruzione e Trasparenza, circa termini e modalità di adempimento degli obblighi di pubblicazione.

- Impulso, a sostegno ed integrazione delle attività programmatorie dell’Ente, al completamento del processo di digitalizzazione di tutti i procedimenti amministrativi, avviato e concluso, secondo la seguente tempistica:

• anno 2015: Decreti del Sindaco metropolitano;

• anni 2016/2017: deliberazioni del Sindaco metropolitano quale Organo esecutivo, con   corredo di pareri ex art. 49 TUEL;

• anno 2018: determinazioni dirigenziali;

• anni 2018/2019: deliberazioni del Consiglio metropolitano, attualmente in fase di start-up.