Riqualificazione urbana del quartiere di Scampia

Riqualificazione urbana del quartiere di Scampia

Data Evento : 12/07/2021

Scampia, via  ai lavori di riqualificazione dell’Alberghiero “Vittorio Veneto” per 750mila euro

Sottoscritto il contratto per l’affidamento alla ditta aggiudicataria degli interventi sull’Istituto di via Labriola a Napoli.

Prevista la sostituzione di tutti gli infissi esterni, il completamento degli spazi sportivi esterni e l’adeguamento della palestra coperta, l’impermeabilizzazione di varie parti della struttura, la valorizzazione dei percorsi di accesso e finanche l’installazione di pergole bioclimatiche per le esercitazioni di pizzeria e di sala, oltre che per eventi occasionali.

Il Sindaco de Magistris: “Per Scampia un programma straordinario senza precedenti”.

La soddisfazione del Vice Sindaco con Delega alla Scuola, Domenico Marrazzo.

Prendono il via i lavori di riqualificazione e adeguamento della sede dell’Istituto Alberghiero "Vittorio Veneto" di via Labriola, nel quartiere Scampia a Napoli.

È stato sottoscritto infatti, nella sede della Città Metropolitana di piazza Matteotti, il contratto di affidamento dei lavori alla ditta aggiudicataria del bando per un ammontare di 750mila euro.

Le opere rientrano nel quadro del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle Città metropolitane e dei Comuni capoluogo di provincia di competenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito del quale il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, ha approvato il “Progetto di Riqualificazione urbana del quartiere di Scampia e delle zone della Città Metropolitana di Napoli ad essa limitrofe” per complessivi 39 milioni di euro.

La struttura dell’edificio scolastico risale agli inizi degli anni ’90, ed è costituita da due piani fuori terra ed un piano seminterrato articolati su un’area di circa 7mila metri quadrati. La dotazione è di 20 aule normali e 7 aule speciali e laboratori.

L’indirizzo didattico per il turismo, la ricettività alberghiera e la ristorazione ha consentito, nel corso del tempo, l’aumento delle iscrizioni presso l’istituto.

L’avvenuta realizzazione di aule speciali quali cucine, office, sala bar, sala ristorante, auditorium, della palestra coperta, del campo esterno dotato di tribune ha aumentato l’attrattività della scuola, che accoglie, ora, un’utenza proveniente non solo da Scampia ma anche dalle zone limitrofe.

Inoltre, l’indirizzo alberghiero è considerato anche come soluzione efficace al fenomeno dell’abbandono scolastico, piuttosto presente nell’area, grazie al rapido ingresso nel mondo del lavoro al termine percorso didattico.

Per questi motivi la Città Metropolitana ha messo in campo una serie di interventi che puntano alla riqualificazione della struttura e che prevedono, nello specifico, la sostituzione di tutti gli infissi esterni con serramenti adeguati alla normativa vigente in materia di sicurezza e di dispersione energetica, il completamento degli spazi sportivi esterni e l’adeguamento della palestra coperta con lavori di miglioramento del comfort acustico ed ambientale e di impermeabilizzazione; quest’ultima riguarderà anche il corpo di collegamento con le aule, metà del corpo aule stesso e i giunti verticali tra i pannelli prefabbricati.

Saranno valorizzati i percorsi di accesso; lo spazio attualmente utilizzato come laboratorio pizzeria all’aperto sarà integrato con la piccola piazza semicircolare con panchine: al posto del gazebo si prevede di realizzare un sistema modulare di pergole bioclimatiche all’interno delle quali sviluppare le esercitazioni di pizzeria e di sala, oltre che eventi occasionali.

L’intervento sarà completato da piccoli spazi verdi che potranno essere goduti al di sotto delle pergole, delimitate da pareti vetrate o tende trasparenti.

Sarà valorizzato l’orto didattico già esistente.

“Grazie all’impegno collettivo profuso nella vita scolastica intesa in senso lato – ha affermato il Sindaco de Magistris - il ‘Vittorio Veneto’ è cresciuto nel tempo riuscendo a formare professionalmente gli alunni e rendendoli competitivi sul mercato del lavoro. Trattandosi di un territorio particolarmente a rischio, la struttura è divenuta un polo educativo e formativo, oltre che di aggregazione ‘sana’ per i giovani e per le loro famiglie. Per questo motivo abbiamo posto grande attenzione a questa scuola, coinvolgendola a pieno titolo nel programma di riqualificazione che abbiamo messo in campo. Ed è una cosa che ci rende particolarmente orgogliosi”.

“Del resto – ha aggiunto il primo cittadino metropolitano – sull’area abbiamo attivato, anche come Comune di Napoli, un intervento straordinario senza precedenti. Con il programma ReStart Scampia stiamo abbattendo le Vele, a breve partirà la facoltà di medicina e chirurgia dell’Università Federico II: in una parola, stiamo trasformando Scampia, con i fatti, da margine urbano a nuovo centro dell'area metropolitana”.

Ha espresso la sua soddisfazione per l’avvio dei lavori anche il Vice Sindaco Metropolitano con delega alla Scuola, Domenico Marrazzo.

“Questo intervento – ha sottolineato - va nella direzione di promuovere il benessere e la qualità della vita dei giovani, accrescendo le opportunità per tutti i soggetti coinvolti nel processo educativo dei minori (genitori, insegnanti, operatori, educatori), coinvolgendoli in attività scolastiche caratterizzate da flessibilità e aderenza ai bisogni reali degli alunni. L’attenzione alle prestazioni e alle dotazioni mirano a trasformare la scuola in centro di promozione della vita sociale e culturale dei giovani ma anche degli adulti, in un territorio che è al centro della nostra azione politica”.

 




  • Condividi

News correlate