Progetti di revamping per un nuovo modello di governance dei rifiuti

Progetti di revamping per un nuovo modello di governance dei rifiuti

Rifiuti in Campania dall'infrazione alla innovazione

Convegno del 15 luglio - Villa Doria D'Angri - Napoli

Gli interventi di Luigi de Magistris Sindaco Metropolitano e Giuseppe Cozzolino Direttore Generale della Città Metropolitana di Napoli

Il progetto di revamping per i TMB di Tufino e Giugliano si configura come un’azione nel quadro di rilancio della Regione Campania e di Città Metropolitana di Napoli nell’ottica della rivoluzione verde e della transizione ecologica
Il progetto di revamping prevede l’implementazione di processi e apparati adeguati a:
 

  • Massimizzare le efficienze di cernita delle frazioni recuperabili rinvenibili nel Rifiuto Urbano Residuale in ingresso agli impianti;
  • Minimizzare i flussi destinati fuori regione

L’obiettivo è quello di realizzare un sistema di trattamento flessibile e modulare, capace di mantenere la propria efficacia ed efficienza anche nell’ottica di aumento della raccolta differenziata, e servito da tecnologie all’avanguardia e di comprovata affidabilità e semplicità sia operativa che gestionale.
 
In termini di flusso di rifiuti, il revamping degli impianti consentirà:
 

  • Riduzione del flusso diretto al TMV di Acerra, dalle attuali 300.000 tonnellate annue medie a circa 186.000 ton (nell’ipotesi di non effettuare la produzione di CSS nelle linee 2 e 3) o addirittura inferiore a 120.000 ton (nello scenario di produzione di CSS ad entrambe le linee).
  • La riduzione di conferimenti al TMV consentirebbe di liberare spazi utili a sopperire alla parte di fabbisogno regionale di trattamento che attualmente l’impianto non è in grado di soddisfare
  •  Taglio netto delle emissioni climalteranti generate dal trasporto su gomma dei rifiuti avviati a trattamento fuori Regione, in linea con gli obiettivi di decarbonizzazione del Green Deal



  • Condividi

News correlate