Città metropolitana di Napoli

Stazione Unica Appaltante - Soggetti Aggregatori

Città Metropolitana di Napoli - Stazione Unica Appaltante
Stazione Unica Appaltante
 
Con Deliberazione di Consiglio Provinciale n. 47 del 29/12/2014 è stata istituita la SUA-NA, il cui ambito operativo è tracciato dal Codice dei contratti art. 33 co. 3-bis e dalla L. n. 56/14 "Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni". Il ruolo essenziale affidato dalla normativa alla SUA è quello di "promuovere ed attuare interventi idonei a creare condizioni di sicurezza, trasparenza e legalità favorevoli al rilancio dell'economia e dell'immagine delle realtà territoriali ed al ripristino delle condizioni di libera concorrenza, anche assicurando, con un costante monitoraggio, la trasparenza e la celerità delle procedure di gara e l'ottimizzazione delle risorse e dei prezzi".
 
Con deliberazione del Sindaco Metropolitano n. 46 del 12/03/2015 è stato approvato lo schema convenzione quadro relativa al conferimento delle funzioni per l'affidamento delle procedure inerenti i Lavori Pubblici. La convenzione regola i rapporti tra la Stazione Unica Appaltante della Città Metropolitana di Napoli e gli enti aderenti relativamente all'espletamento di gare di lavori pubblici di importo pari o superiore a € 40.000,00 al netto dell'IVA; le procedure sono gestite in modalità telematica mediante il Portale delle Gare Telematiche. La convenzione decorre dalla data di registrazione al repertorio informatico della Città Metropolitana di Napoli, denominato Registro delle Convenzioni e Protocolli d'Intesa, ed ha durata annuale, la stessa può essere rinnovata alla scadenza per periodi non superiori a tre anni.
 
 
Soggetti Aggregatori
 
Con Delibera ANAC n. 58 del 22 luglio 2015, in attuazione all'art. 9 D.L. 66/2014 convertito con modificazioni dalla legge n. 89 del 23/06/2014, la Città Metropolitana di Napoli è stata inserita nell'elenco dei n. 34 soggetti aggregatori, individuati al fine di costituire un sistema a rete che persegua l'armonizzazione dei piani di razionalizzazione della spesa e realizzi sinergie nell'utilizzo degli strumenti e delle procedure per l'acquisto di beni e servizi.
La Città Metropolitana di Napoli partecipa pertanto al Tavolo Tecnico dei Soggetti Aggregatori, istituito ai sensi dell'articolo 9, comma 2  del citato decreto-legge, presso il Ministero dell'economia e delle finanze, che ha le precipue finalità di pianificazione integrata e coordinata, nonchè armonizzazione dei piani delle iniziative di acquisto dei soggetti aggregatori, nel rispetto dei diversi modelli di centralizzazione degli acquisti adottati, comprensivo della individuazione delle categorie di beni e servizi, nonchè delle soglie al superamento delle quali si svolgono le relative procedure di acquisto aggregato ai sensi del comma 3, dell'art. 9 del citato decreto-legge n. 66 del 2014, nonché di condivisione di metodologie e linguaggi comuni a supporto delle attività di centralizzazione ed aggregazione.
 
 
Sia l'attività di SUA che di soggetto aggregatore sono incardinate in capo alla Direzione Stazione Unica Appaltante della Città Metropolitana di Napoli, che gestisce la piattaforma denominata "Portale delle Gare Telematiche".
 
 

ATTIVITA' SOGGETTO AGGREGATORE (Vedi elenco)
 

PROGRAMMAZIONE BIENNALE BENI E SERVIZI, art. 1 comma 505 della Legge stabilità 2016.

Per consentire alle amministrazione pubbliche di comunicare al Tavolo Tecnico dei Soggetti Aggregatori i dati della programmazione biennale degli acquisti di beni e servizi di importo unitario stimato superiore a 1 milione di euro, così come previsto dall’art. 1 comma 505 della Legge stabilità 2016, viene reso disponibile, nell’area Soggetti Aggregatori  del portale “Acquisti in Rete”, il tracciato standard da utilizzare e le modalità di trasmissione.

Link utili: Programmazione biennale comma 505