Città metropolitana di Napoli

Piani regionali sulla gestione dei rifiuti nella Regione Campania

L' art. 199 del Testo Unico ambientale (Decreto legislativo n. 152/2006), come sostituito dall'art. 20 del D.Lgs n. 205/2010, disciplina i cd. Piani regionali di gestione rifiuti indicando al comma 1: Le regioni, sentite le province, i comuni e, per quanto riguarda i rifiuti urbani, le Autorità d'ambito di cui all'articolo 201, .., predispongono e adottano piani regionali di gestione dei rifiuti. Per l'approvazione dei piani regionali si applica la procedura .in materia di VAS. Presso i medesimi uffici sono inoltre rese disponibili informazioni relative alla partecipazione del pubblico al procedimento e alle motivazioni sulle quali si è fondata la decisione, anche in relazione alle osservazioni scritte presentate.
Il piano di gestione dei rifiuti, di cui fanno parte i Piani bonifiche aree inquinate, si coordina con gli altri strumenti di pianificazione regionale ed analizza la gestione dei rifiuti esistente nell'ambito geografico interessato, individuando le misure da adottare per migliorare l'e fficacia ambientale delle diverse operazioni di gestione dei rifiuti.
Ciò si realizza prevedendo inoltre:

  • il tipo, quantità e fonte dei rifiuti prodotti all'interno del territorio, nonché la fissazione degli obiettivi di raccolta differenziata da raggiungere a livello regionale;
  • i sistemi di raccolta dei rifiuti e impianti di smaltimento e recupero esistenti, inclusi eventuali sistemi speciali per oli usati, rifiuti pericolosi o flussi di rifiuti disciplinati da una normativa comunitaria specifica;
  • il complesso delle attività e dei fabbisogni degli impianti necessari a garantire la gestione dei rifiuti urbani secondo criteri di trasparenza, efficacia, efficienza, economicità e autosufficienza della gestione dei rifiuti urbani non pericolosi all'interno di ciascuno degli ambiti territoriali ottimali di cui all'articolo 200, nonché ad assicurare lo smaltimento e il recupero dei rifiuti speciali in luoghi prossimi a quelli di produzione al fine di favorire la riduzione della movimentazione di rifiuti;
  • la stima dei costi delle operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti urbani;
  • le misure atte a promuovere la regionalizzazione della raccolta, della cernita e dello smaltimento dei rifiuti urbani;
  • prescrizioni in materia di prevenzione e gestione degli imballaggi e rifiuti di imballaggio;
  • il programma per la riduzione dei rifiuti biodegradabili da collocare in discarica;

Con Deliberazione n. 370 del 13/09/2013 la Giunta regionale della Campania ha adottato Piano attuativo integrato per la prevenzione dei rifiuti

Con Deliberazione n. 129 del 27/05/2013 la Giunta regionale della Campania ha adottato il Piano Regionale di Bonifica della Campania (PRB)

Con Deliberazione n. 212 del 24/05/2011 la Giunta regionale della Campania ha adottato il Piano Regionale di Gestione dei Riifuti Speciali - PRGRS  dando formalmente avvio alla fase di consultazione pubblica da parte dei soggetti competenti in materia ambientale e del pubblico.

Con Deliberazione di GR n. 265 del 14/06/2011 - pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 37 del 17 giugno 2011 - la Giunta regionale della Campania ha adottato il Piano Regionale di Gestione dei Riifuti Urbani - PRGRU dando formalmente avvio alla fase di consultazione pubblica da parte dei soggetti competenti in materia ambientale e del pubblico.

Il Piano Regionale di Gestione Rifiuti della Regione Campania, adottato con Ordinanza del Commissariato di Governo per l'Emergenza Rifiuti n. 500 del 31/12/2007, è consultabile sul sito del Commissariato di Governo per L'emergenza Rifiuti o è scaricabile qui:

Vota la pagina

Media (0 Voti)