Città metropolitana di Napoli

Conferenza metropolitana

Data di pubblicazione:
25 feb 2016 - 00:00:00

Competenze e funzioni della Conferenza metropolitana 

Conferenza metropolitana Legge 7 aprile 2014, n. 56: La Conferenza metropolitana ha poteri propositivi e consultivi, secondo quanto disposto dallo statuto: La Conferenza metropolitana adotta e respinge lo statuto e le sue modificazioni proposti dal Consiglio metropolitano con i voti che rappresentino almeno un terzo dei comuni compresi nella città metropolitana e la maggioranza della popolazione complessivamente residente. La Conferenza metropolitana con i voti che rappresentino almeno un terzo dei comuni compresi nella città metropolitana e la maggioranza della popolazione complessivamente esprime il parere sui i bilanci dell'ente. 

Statuto della Città metropolitana di Napoli: La Conferenza metropolitana è l'organo collegiale, composto da tutti i Sindaci dei Comuni compresi nella Città metropolitana, con poteri propositivi, consultivi nonché deliberativi in relazione alla approvazione dello Statuto e delle modifiche statutarie e per le altre materie attribuite, a maggioranza assoluta dei suoi componenti, dal Consiglio metropolitano su richiesta del Sindaco. La Conferenza metropolitana esprime i pareri che le sono richiesti dal Consiglio metropolitano. I pareri sono non vincolanti salvo che per la definizione degli ambiti territoriali delle zone omogenee. La Conferenza metropolitana esprime parere in merito al Piano strategico metropolitano e in ogni attività dal contenuto programmatorio. La Conferenza metropolitana esprime parere in merito alla pianificazione territoriale generale. 

Sono componenti di diritto della Conferenza metropolitana i Sindaci dei Comuni della Città Metropolitana.

Partecipano alle sedute della Conferenza i Sindaci o i Vice-sindaci delegati.

Nel caso di Comuni commissariati, partecipano alla Conferenza i Commissari o i sub-commissari su delega, se nominati.

Si rimanda all'elenco dei Comuni con i rispettivi siti web