Città metropolitana di Napoli

AREA AMMINISTRATIVA EDILIZIA ISTITUZIONALE, MOBILITA' E VIABILITA'

Data di pubblicazione:
04 nov 2016 - 00:00:00

AREA AMMINISTRATIVA EDILIZIA ISTITUZIONALE, MOBILITA' E VIABILITA'
Coordinatore: dott. De Angelis Giuseppe

Direzione Pianificazione dei servizi e delle reti di trasporto (affidata al Coordinatore)
Dirigente: dott. De Angelis Giuseppe

La struttura di coordinamento dell’Area contribuisce allo sviluppo strategico del territorio metropolitano che è tra i fini istituzionali attribuiti dalla legge 7 aprile 2014, n. 56 alle Città metropolitane e concorre alla strutturazione dei sistemi coordinati di gestione dei servizi pubblici e all’organizzazione dei servizi pubblici di interesse generale di ambito metropolitano. Le azioni da Essa prodotte sono riconducibili ai seguenti ambiti prevalenti, di differente complessità: Il primo ambito afferisce alla programmazione ed amministrazione del Trasporto Pubblico locale di rilievo metropolitano, delegato ai sensi e per gli effetti della L.R. della Campania n. 3 del 28/03/2002 ss.mm.ii. Seppur in presenza di un quadro normativo regionale e nazionale di riferimento alquanto fluido, tale articolazione del coordinamento è investita di una competenza generalizzata in materia di mobilità metropolitana. Essa si declina attraverso una verifica costante sull’adeguatezza dei servizi di rete extraurbani, dei servizi ed impianti di trasporto a fune e dei nodi e delle infrastrutture di scambio, che impone l’approfondimento di tutte le problematiche collegate al pendolarismo scolastico e lavorativo, alla fruibilità' con i mezzi pubblici dei vari servizi amministrativi, sociosanitari e culturali, alle esigenze di riduzione della congestione del traffico e dell'inquinamento. A tale scopo, il coordinamento promuove la diffusione di pratiche di car-pooling, favorendo l’interscambio intermodale anche con convenzioni con area di parcheggio esistenti. Oltre all’amministrazione dei contratti sottoscritti con le aziende di trasporto pubblico che eserciscono “servizi minimi”, tra le prerogative riconosciute alla direzione, rientrano anche le autorizzazioni di servizi di linea aggiuntivi (servizi di linea residuali per i quali non sussistono obblighi di servizio) nonchédi servizi non convenzionali urbani ed extraurbani non ricompresi nelle precedenti categorie. Un altro ambito demandato alla Direzione di Area è quello che attiene alla cura di progetti speciali di infomobilità, finalizzati alla riduzione dell’incidentalità sulle strade provinciali ed alla migliore gestione del relativo contenzioso. In materia di “ trasporto privato “ la Direzione di Area è preposta al rilascio delle autorizzazioni, alla vigilanza ed al controllo delle attività delle autoscuole, degli studi di consulenza automobilistica, delle scuole nautiche, delle imprese di autoriparazione per l'esecuzione delle revisioni, delle imprese titolari di licenza di trasporto di cose in conto proprio; parallelamente, afferiscono a tale ambito le funzioni conferite con D.Lgs. 112/98, oltre alle attività di consulenza in materia di mezzi di trasporto di cui alla L.264/91 ed a quelle derivanti dall’attuazione delle direttive europee in materia di accesso alle specifiche professioni di riconoscimento reciproco dei diplomi. Collegato al suddetto ambito è, poi, quello dei procedimenti che ineriscono alla gestione degli esami di abilitazione professionale per: insegnanti di teoria e istruttori di guida delle autoscuole; consulenti della circolazione dei mezzi di trasporto; accesso alla professione di trasportatore su strada di merci e viaggiatori. La Direzione gestisce, altresì,i processi già svolti, nel previgente assetto organizzativo, dalla Direzione programmazione delle reti di trasporto, ed in particolare, l’aggiornamento del sistema informativo del catasto strade di competenza dell’Ente e lo sviluppo di piani e programmi per la sicurezza stradale. Alla Direzione d’Area è assegnata la responsabilità, fatta eccezione di quelli riferiti alle politiche del lavoro, di tutti i procedimenti ( amministrativi e tecnici ) legati ai rapporti con la Armena, società a totale partecipazione della Città Metropolitana di Napoli, ai fini di una più efficiente e sinergica gestione dei servizi alla stessa affidati. Alla Direzione d’Area è assegnata la gestione dei progetti – ad eccezione di quelli della video sorveglianza -, finanziati in esercizi precedenti, che nel previgente assetto organizzativo erano di competenza della Direzione Legalità e Sicurezza.

Direzione Amministrativa Patrimonio – Provveditorato
Dirigente: dott.ssa Costa Paola

La Direzione, in generale, è preposta alla gestione amministrativa del patrimonio immobiliare dell’Ente (ad esclusione dell’edilizia scolastica e dellarete viaria), alla tutela per la sicurezza sul lavoro e prevenzione dei rischi(responsabile per la sicurezza) nonché alla elaborazione del piano dialienazione e valorizzazione immobiliare.Provvede alla programmazione degli adempimenti finalizzati alla migliore gestione del patrimonio immobiliare dell’Ente e formula il piano degli investimenti nell’ottica della valorizzazione della risorsa patrimonialeElabora le proposte di acquisizioni e/o di dismissioni del patrimonio immobiliare anche in relazione alla formulazione del piano degli investimenti. Garantisce la valorizzazione delle risorse immobiliari e l’elaborazione di proposte, di concerto con le altre strutture, per la razionalizzazione dell’utilizzo della risorsa patrimoniale analizzando e definendo le esigenze attuali e prospettiche in materia di utilizzo di spazi, individuando opportunità ed alternative, stipulando i relativi contratti di locazione ed effettuando previsioni delle entrate e dei costi conseguenti alla gestione patrimoniale. Provvede alla programmazione dell’acquisto, delle dismissioni, alla gestione, ed all’inventario dei beni immobili La Direzione gestisce altresì, gli afflussi dell’utenza nelle sedi dell’Ente. Gestisce la tutela del patrimonio mobiliare ed immobiliare di interesse storico, artistico e culturale dell’Ente. Provvede all’approvvigionamento, mediante piano biennale così come previsto dalla legge 28 dicembre 2015 n. 208 ( legge di stabilità per l’anno 2016 ), di beni e servizi – ad eccezione delle dotazioni informatiche di competenza della Direzione Sistemi informativi integrati - per le diverse strutture del’Ente attraverso la rilevazione del fabbisogno. Cura la gestione dei contratti, incluse le convenzioni e quelli afferenti al servizio di pulizia e di igiene ambientale degli immobili dell’Ente. E’, inoltre, preposta alla gestione del sistema della qualità e connesse comunicazioni internet, della pubblicità istituzionale sui quotidiani, delle polizze assicurative fatta eccezione per quelle riferite al personale dipendente. Cura la gestione dei servizi vari. Cura la gestione amministrativo-contabile dell’autoparco dell’Ente e di tutte le procedure di competenza, assegnate nel previgente assetto organizzativo, all’Ufficio autoparco. Il personale dipendente rivestente l’attività professionale di autista è assegnato alla direzione. Tra le funzioni della struttura rientrano quelle che ineriscono alla prevenzione e protezione, nell’ambito delle politiche per la sicurezza sul lavoro. Rientrano in tale ambito, lo studio e la prevenzione dei rischi di inquinamento, degli infortuni sul lavoro, delle malattie professionali nonché la valutazione della pericolosità dei prodotti e dei rischi potenzialmente collegati all’erogazione dei servizi offerti dall’Ente. I compiti collegati a tale ambito si declinano nelle seguenti attività:
-individuazione delle potenziali fonti di pericolo;
-predisposizione ed attuazione di misure idonee a garantire sicurezza e salubrità negli ambienti di lavoro;
-predisposizione ed attuazione di appositi programmi di informazione per i lavoratori sulle problematiche specifiche, favorendo l’interazione tra medico competente, dirigenti e responsabili della sicurezza.

Direzione Amministrativa Scuole e Programmazione Scolastica
Dirigente: dott. Miele Giovanni

Sono affidate alla Direzione le seguenti funzioni:
• gestione amministrativa del patrimonio scolastico, programmazione rete scolastica, contratti di locazione, utenze e procedure correlate, acquisto suppellettili e arredi per gli istituti scolastici;
• supporto all’azione programmatoria dell’Ente mediante lo studio, la progettazione e l’elaborazione di interventi che garantiscano l’esercizio del diritto allo studio e la qualità della didattica. Realizza attività di supporto tecnico e di gestione delle problematiche complessive relative al mondo della scuola;
• promozione progetti sperimentali di educazione permanente ed interventi a sostegno della qualità della scuola. Ha la titolarità alla concessione di spazi per punti di ristoro e per scopi sociali all’interno delle scuole; gestisce gli alloggi di servizio nonché provvede alla gestione del servizio di custodia presso gli istituti scolastici di pertinenza dell’Ente.

Direzione Amministrativa Strade e Viabilità
Dirigente: dott. Bertolotto Maurizio

La Direzione è preposta alla gestione amministrativa delle strade assegnate all’Ente (rilascio autorizzazioni e nulla osta). Provvede alla gestione delle infrastrutture stradali di competenza della Città Metropolitana. Partecipa ai tavoli di concertazione relativi al potenziamento della rete stradale metropolitana e delle grandi linee di sviluppo intercomunale ed interprovinciale (viabilità principale, secondaria, manutenzione e sicurezza). La Direzione avvalendosi di un apposito Ufficio Sinistri cura inoltre, l’istruttoria dei procedimenti, avviati su istanza degli utenti delle strade di competenza dell’Ente, per risarcimento danni in applicazione dell'art. 2051 c.c. Si tratta dei danni occorsi agli utenti delle suddette strade per omessa custodia del proprietario. Gli adempimenti collegati alla suddetta fattispecie impongono dei preventivi accertamenti circa la fondatezza e la congruità della richiesta. In prima istanza l’Ufficio, nell’ottica di favorire la deflazione del contenzioso, è chiamato a valutare la sussistenza delle condizioni per transigere (laddove l’incrocio tra la documentazione fornita dagli istanti e le risultanze delle indagini d’ufficio, evidenzino una responsabilità acclarata dell’Ente, infatti, sarebbe irragionevole e notevolmente antieconomico percorrere la strada del contenzioso). In presenza delle condizioni per una transazione è chiamato a quantificare (direttamente o con l’ausilio di qualificati soggetti esterni) il danno ed a procedere alla sua tempestiva liquidazione. Nelle ipotesi, in cui non sussistano le condizioni per transigere, la Direzione è chiamata all’interlocuzione con tutte i soggetti interni ed esterni all’Ente, ai fini di una corretta istruttoria amministrativa delle diverse fasi del contenzioso. La Direzione è preposta alla gestione dei progetti in materia di video sorveglianza, assegnati nel previgente assetto organizzativo, alla Direzione legalità e sicurezza.

Vota la pagina

Media (0 Voti)