Città metropolitana di Napoli

Accesso Civico

Accesso civico
ai sensi dell'art. 5 del D.Lgs. 33/2013

Il Responsabile della trasparenza 

Il Responsabile della Trasparenza, nominato con decreto del vice sindaco metropolitano n. 206 del 11/05/2015, è  Antonio Meola, Segretario Generale della Città Metropolitana di Napoli.

Il Responsabile della trasparenza è titolare del potere sostitutivo per l'esercizio dell'accesso civico.
I recapiti a cui contattarlo sono i seguenti:
pec: cittametropolitana.na@pec.it
Email: seg.gen@cittametropolitana.na.it 
telefono: 0817949211
 

Accesso civico "semplice" - dati soggetti a pubblicazione

Il Responsabile della Trasparenza, nominato con decreto del vice sindaco metropolitano n. 206 del 11/05/2015, è  Antonio Meola, Segretario Generale della Città Metropolitana di Napoli.

Il Responsabile della trasparenza per le funzioni relative all'esercizio dell'accesso civico è il dott. Carlo de Marino

  Modello istanza accesso civico

I recapiti a cui contattarlo sono i seguenti:
Pec: 
cittametropolitana.na@pec.it
Email: cdemarino@cittametropolitana.na.it
telefono:

Il Responsabile della trasparenza è titolare del potere sostitutivo per l'esercizio dell'accesso civico.

 Modello istanza accesso civico al titolare del potere sostitutivo

I recapiti a cui contattarlo sono i seguenti:
pec: cittametropolitana.na@pec.it
Email: seg.gen@cittametropolitana.na.it 
telefono: 0817949211

ACCESSO CIVICO (art. 5 commi 1, D.Lgs 33/2013, art.2, comma 9 bis, L.241/90 )

L’accesso civico è circoscritto ai soli atti, documenti e informazioni oggetto di obblighi di pubblicazione e costituisce un rimedio alla mancata osservanza degli obblighi di pubblicazione imposti dalla legge, sovrapponendo al dovere di pubblicazione, il diritto del privato di accedere ai documenti, dati e informazioni interessati dall’inadempienza.

Viene così riconosciuto in capo a “chiunque”, indipendentemente dalla titolarità di una situazione giuridica soggettiva connessa, il diritto di richiedere documenti, informazioni o dati nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione, senza che sia necessario fornire una motivazione.

L’istanza può essere trasmessa per via telematica secondo le modalità previste dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e successive modificazioni, ed è presentata alternativamente ad uno dei seguenti uffici:

a) all'ufficio della Città Metropolitana di Napoli che detiene i dati, le informazioni o i documenti;

b) all'Ufficio relazioni con il pubblico;

c) ad altro ufficio indicato dalla Città Metropolitana di Napoli....;

d) al Segretario Generale in qualità di responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, ove l'istanza abbia a oggetto dati, informazioni o documenti oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del presente decreto.

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dall'amministrazione per la riproduzione su supporti materiali.

Laddove la richiesta di accesso generalizzato possa incidere su interessi connessi alla protezione dei dati personali, o alla libertà e segretezza della corrispondenza oppure agli interessi economici e commerciali (ivi compresi la proprietà intellettuale, il diritto d’autore e i segreti commerciali), la Città Metropolitana di Napoli, destinatario della richiesta di accesso, dovrà darne comunicazione ai soggetti titolari di tali interessi, mediante invio di copia con raccomandata con avviso di ricevimento (o per via telematica per coloro che abbiano consentito tale forma di comunicazione).

Il soggetto controinteressato può presentare (anche per via telematica) una eventuale e motivata opposizione all’istanza di accesso generalizzato, entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione della richiesta di accesso generalizzato. Decorso tale termine, la Città Metropolitana di Napoli provvederà sulla richiesta di accesso generalizzato, accertata la ricezione della comunicazione da parte del controinteressato.

Il procedimento di accesso civico deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni dalla presentazione dell'istanza con la comunicazione al richiedente e agli eventuali controinteressati. Tali termini sono sospesi (fino ad un massimo di dieci giorni) nel caso di comunicazione della richiesta al controinteressato.

In caso di accoglimento, l’amministrazione provvede a trasmettere tempestivamente al richiedente i dati o i documenti richiesti. Nel caso in cui l’accesso sia consentito nonostante l’opposizione del controinteressato, i dati o i documenti richiesti possono essere trasmessi al richiedente non prima di quindici giorni dalla ricezione della stessa comunicazione da parte del contro interessato.

L'istituto dell'accesso civico: responsabilità delle pubbliche amministrazioni e opportunità per la società civile.

Accesso civico "generalizzato" - dati e documenti ulteriori

Il Responsabile della trasparenza per le funzioni relative all'esercizio dell'accesso civico è il dott. Carlo de Marino

I recapiti a cui contattarlo sono i seguenti:
Pec: cittametropolitana.na@pec.it
Email: cdemarino@cittametropolitana.na.it
telefono:

Il Responsabile della trasparenza è titolare del potere sostitutivo per l'esercizio dell'accesso civico.

I recapiti a cui contattarlo sono i seguenti:
pec: cittametropolitana.na@pec.it
Email: seg.gen@cittametropolitana.na.it 
telefono: 0817949211

 

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO (art. 5, comma 2, D.Lgs. 33/2013)

L’accesso generalizzato si delinea come affatto autonomo ed indipendente da presupposti obblighi di pubblicazione e come espressione, invece, di una libertà che incontra, quali unici limiti, da una parte, il rispetto della tutela degli interessi pubblici e/o privati indicati all’art. 5 bis, commi 1 e 2, e dall’altra, il rispetto delle norme che prevedono specifiche esclusioni (art. 5 bis, comma 3).

Tale nuova tipologia di accesso riconosce a chiunque, indipendentemente dalla titolarità di una situazione giuridica soggettiva connessa, al pari dell’accesso civico semplice, il diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del presente decreto, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico.

L’istanza può essere trasmessa per via telematica secondo le modalità previste dal decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e successive modificazioni, ed è presentata all'Ufficio Protocollo Generale in piazza Matteotti 1,

 

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dall'amministrazione per la riproduzione su supporti materiali.

Laddove la richiesta di accesso generalizzato possa incidere su interessi connessi alla protezione dei dati personali, o alla libertà e segretezza della corrispondenza oppure agli interessi economici e commerciali (ivi compresi la proprietà intellettuale, il diritto d’autore e i segreti commerciali), la Città Metropolitana di Napoli, destinatario della richiesta di accesso, dovrà darne comunicazione ai soggetti titolari di tali interessi, mediante invio di copia con raccomandata con avviso di ricevimento (o per via telematica per coloro che abbiano consentito tale forma di comunicazione).

Il soggetto controinteressato può presentare (anche per via telematica) una eventuale e motivata opposizione all’istanza di accesso generalizzato, entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione della richiesta di accesso generalizzato. Decorso tale termine, l’amministrazione provvede sulla richiesta di accesso generalizzato, accertata la ricezione della comunicazione da parte del controinteressato.

Il procedimento di accesso civico deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni dalla presentazione dell'istanza con la comunicazione al richiedente e agli eventuali controinteressati.

In caso di accoglimento, l’amministrazione provvede a trasmettere tempestivamente al richiedente i dati o i documenti richiesti. Nel caso in cui l’accesso sia consentito nonostante l’opposizione del controinteressato, i dati o i documenti richiesti possono essere trasmessi al richiedente non prima di quindici giorni dalla ricezione della stessa comunicazione da parte del contro interessato.

Registro degli accessi

Il registro contiene l’elenco delle richieste con l’oggetto e la data e il relativo esito con la data della decisione ed è pubblicato oscurando i dati personali eventualmente presenti.

Link al Registro degli accessi