Città metropolitana di Napoli

Agenzia Stampa Città Metropolitana di Napoli

Condirettori: Domenico Pennone
Registrazione Tribunale n.2870 del 2.8.1979
In redazione: Giuseppe Schiano
Direzione e Redazione: piazza Matteotti, 1
Telefono: 0815523823
stampa@cittametropolitana.na.it

Le Città metropolitane  d’Italia hanno recepito gli obiettivi dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e la Carta di Bologna per l’Ambiente (sottoscritta dai Sindaci Metropolitani l’8 giugno 2017 in occasione del G7 Ambiente).

Questa Carta prevede che ciascuna Città metropolitana si doti  della propria Agenda per lo sviluppo sostenibile.

In questo quadro il prossimo venerdì 25 maggio si terrà il FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE DELLA CITTA’ METROPOLITANA DI NAPOLI.

In campo 39 equipaggi, per un totale di oltre 110 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, al Commissariato della Polizia di Stato di Acerra, alla Compagnia dei Carabinieri di Castello di Cisterna e ai Carabinieri Forestali di Napoli, alla Compagnia Guardia di Finanza Casalnuovo, al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, nonché funzionari dell’ARPAC, dell’ ASL e dell’Ispettorato del Lavoro di Napoli, del Comando della Polizia locale di Acerra, della Polizia Metropolitana e del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Nola.

Si è tenuta oggi a palazzo Matteotti,  la seduta di insediamento della Consulta dei responsabili anticorruzione e trasparenza dei Comuni e degli altri Enti ed organismi del  territorio della Città Metropolitana di Napoli.

 

Alla riunione sono intervenuti, oltre al sindaco metropolitano Luigi de Magistris i rappresentanti della Prefettura, della Regione Campania, di numerosi Comuni dell’area metropolitana, delle Università e della Camera di Commercio.

L’Assemblea di Santa Maria la Nova ha approvato in via definitiva il Bilancio di previsione 2018-2020 e altri importanti atti di programmazione e pianificazione, tra cui il DUP 2018-2020, i Piani delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari e il Programma Triennale delle Opere Pubbliche.
Centoventidue milioni per le scuole, 121 per trasporti e viabilità, 36 per l’ambiente e 40 per il lavoro: queste le principali previsioni.

Il Consiglio Metropolitano di Napoli è stato convocato per il prossimo lunedì, 14 maggio, alle ore 14.00, nell’aula consiliare del complesso monumentale di Santa Maria la Nova.


La Città metropolitana di Napoli prosegue l’attività di modernizzazione dei sistemi di produzione degli atti amministrativi nel solco della trasparenza e della certezza dell’azione della pubblica amministrazione.


L’Assemblea di Santa Maria la Nova è stata convocata per il 7 maggio prossimo per discutere del Bilancio di previsione 2018-2020 corredato dei relativi allegati, del Piano delle alienazioni e di quello delle Valorizzazioni immobiliari, del Programma Triennale dei Lavori pubblici e del Documento Unico di Programmazione 2018-2020. Convocata anche la Conferenza Metropolitana per i giorni 8, 9 e 10 maggio. Sedute in diretta streaming su www.metronapoli.it e sulla pagina Facebook istituzionale dell'Ente.

Una nota rilasciata oggi dal Vice Sindaco Metropolitano Salvatore Pace in merito alle polemiche relative al rischio inquinamento costa a seguito di scarichi nei collettori in zona San Giovanni a Teduccio Napoli.

Nr.26/2018

20 April 2018 13:59

BOSCO DELLA REGGIA DI PORTICI: TERMINATI I LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA E RIPAVIMENTAZIONE, DOMANI RIAPERTURA

In particolare, l’intervento consentirà anche di recuperare la splendida Biblioteca Lignea Monumentale del ‘700 ospitata dall’Istituto di via Benedetto Croce. Oltre a ciò, il progetto prevede il restauro delle parti architettoniche dell’edificio (costruito tra il 1608 e il 1648 in un’unica insula Gesuitica insieme al Palazzo delle Congregazioni e alla Chiesa del Gesù Nuovo), dei decori - fregi e rivestimenti in marmo e in pietra - e delle parti mobili di pregio storico-artistico, l’adeguamento degli impianti elettrico e termoidraulico  e l’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi. De Magistris: “La Città Metropolitana, malgrado la crisi e i tagli del Governo, sta compiendo uno sforzo enorme per garantire ai giovani una formazione idonea ad un rapido inserimento lavorativo”. Il termine per l’ultimazione è di 180 giorni dalla data di consegna dei lavori.

Un nuovo intervento, che si inquadra nel piano fortemente voluto dal sindaco metropolitano, luigi de Magistris, teso a rendere la scuole di pertinenza della città Metropolitana più sicure e più moderne, partirà nelle prossime settimane.

Si tratta  dei lavori di ristrutturazione, riqualificazione e messa in sicurezza degli spazi interni all’edificio che ospita l’Istituto d’istruzione Superiore “Enrico De Nicola” in via E.A. Mario al Vomero.

Con la firma del contratto sono stati affidati alla ditta vincitrice della gara, i lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria dell’ ITIS “E: Medi” di San Giorgio a Cremano.

La Città Metropolitana di Napoli tra le prime Istituzioni a garantire il Whistleblowing, la possibilità per i dipendenti che ravvisino anomalie all’interno dell’Amministrazione, di segnalare le condotte illecite rilevate, con  garanzia di assoluta riservatezza.

La seduta si terrà nell’aula consiliare del complesso monumentale di Santa Maria la Nova. Sarà possibile seguire i lavori in diretta streaming su www.metronapoli.it, l’e-magazine della Città Metropolitana.

"L’operazione di stamattina, che ha visto impegnata la Polizia Metropolitana a Ercolano, con il sequestro di diverse aziende che irregolarmente smaltivano rifiuti illegali in zona Vesuviana, è la riprova che il lavoro messo in campo dal Corpo, strategicamente connesso con la Procura della Repubblica e le altre Forze dell’Ordine, costituisce un contributo irrinunciabile alla prevenzione, al contrasto ed alla repressione dei reati ambientali e degli illeciti che continuano a colpire con ferocia il nostro territorio metropolitano”. Così il Vicesindaco della Città Metropolitana di Napoli, Salvatore Pace, ha commentato la nuova operazione di controllo straordinario su disposizione della task force per il contrasto al fenomeno dei roghi nella regione Campania e nota come ‘action day’, che ha visto in campo equipaggi tra Polizia Metropolitana, Carabinieri, Guarda di Finanza, Polizia di Stato, Esercito, tecnici dell’Asl, dell’Arpac e dell’Ispettorato del Lavoro.