Contenuto Web

Agenzia N:142/2018 del: 27/12/2018 ore: 16:11:00

Titolo:Scuola: al via i lavori per la Cittadella scolastica di Pomigliano d'Arco
Autore:
DOMENICO PENNONE

 

 


Il Segretario Generale della Città Metropolitana di Napoli, Antonio Meola, ha firmato oggi il contratto con l’azienda che costruirà a Pomigliano D’Arco la prima “Cittadella Scolastica” dell’area metropolitana di Napoli.

Il progetto prevede la costruzione di quattro edifici destinati a due Istituti scolastici, suddivisi in biennio e triennio, di una palestra coperta ed un auditorium collegati tra loro da un “forum”: una vera e propria piazza coperta che rappresenterà uno spazio comune. È prevista anche la costruzione di un campetto all’aperto con relativi spalti, aree di verde ed un parcheggio.

Saranno realizzate 102 aule normali e 20 speciali per una superficie di oltre 15.000 mq. La palestra coperta avrà al piano terra un campo di basket e due campi di pallavolo oltre che 2 blocchi di servizi e docce (uno per Istituto). Il primo piano, invece sarà costituito da due sale ginniche. L’area sportiva scoperta sarà composta da un campo di basket ed uno di pallavolo. L’auditorium avrà anche una platea con 200 posti, un palco un back stage, servizi igienici e 2 biblioteche.

L’investimento complessivo dell’Ente è pari a € 22.183.682,52 di cui € 17.307.038,35 per lavori.

Il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris: "Con la Cittadella scolastica di Pomigliano cambieranno in meglio le condizioni di studio per tantissimi studenti di una zona fondamentale del territorio".
"L'avvio dei lavori – ha affermato de Magistris - costituisce un’ulteriore dimostrazione del fatto che durante la nostra amministrazione, nonostante i tagli imposti dal Governo, è stata messa in campo la maggiore quantità di risorse per le scuole a Napoli e nella Città Metropolitana dai tempi del terremoto. Stiamo compiendo uno sforzo straordinario affinché i nostri giovani possano acquisire la migliore formazione possibile per affrontare con le giuste potenzialità la sfida dell’inserimento nel modo del lavoro. Gli studenti di Pomigliano e di tutta l'area interessata devono essere messi nelle condizioni di poter studiare al meglio. Ci stiamo assumendo importanti responsabilità, per il loro futuro”.
“L’impiego di tecnologie innovative e di alta specializzazione per edifici costruiti in zona sismica - ha precisato il Consigliere delegato alla scuola, Domenico Marrazzo - garantiranno al complesso scolastico un isolamento sismico alla base. Quello di Pomigliano sarà uno tra i principali in Europa per dimensioni, per importanza e sicurezza attiva in caso di terremoti. L’utilizzo, infatti, di queste tecnologie renderanno le strutture più performanti nella risposta sismica ed assolutamente molto più sicuri”.
“Va sottolineato, infine - ha proseguito Marrazzo - che con la realizzazione della Cittadella Scolastica saranno dismessi edifici per cui la Città Metropolitana di Napoli paga ogni anno oltre 1.000.000 di euro per fitti passivi. Prosegue così la nostra azione per diminuire i costi dovuti proprio ai fitti che ci ha visto in questi ultimi mesi raggiungere una riduzione del 30 % rispetto agli anni precedenti”.

 

La consegna della cittadella scolastica è prevista entro due anni.