Contenuto Web

Agenzia N:108/2017 del: 09/09/2017 ore: 13:15:00

Titolo:CITTA’ METROPOLITANA E ASSOCIAZIONI CHIEDONO LA SOSPENSIONE DELLA STAGIONE VENATORIA A CAUSA DELL'EMERGENZA SICCITA' E INCENDI
Autore:
DOMENICO PENNONE

CACCIA, CITTA’ METROPOLITANA E ASSOCIAZIONI CHIEDONO LA SOSPENSIONE DELLA STAGIONE VENATORIA A CAUSA DELL'EMERGENZA SICCITA' E INCENDI
Questa mattina, nella sede di piazza Matteotti, intesa tra la Città Metropolitana e associazioni ambientaliste per sostenere la delibera metropolitana che chiede alla Regione Campania di sospendere la stagione della caccia 2017/2018 a causa dell'emergenza siccità e degli incendi che hanno devastato il territorio nei mesi scorsi. In caso contrario sono state annunciate proteste e mobilitazioni.

Stamattina, su invito del Consigliere Metropolitano Salvatore Pace, nella sede Metropolitana di piazza Matteotti a Napoli si è tenuto un incontro con le associazioni sul tema della delibera metropolitana n. 98 del 3 agosto 2017 che chiede alla Regione di sospendere la stagione venatoria 2017-2018 a causa dell’emergenza siccità e incendi.
Hanno partecipato LAV, Legambiente LIPU, WWF, Green Italia, Dema, ARDEA, ENPA ed il Garante per i diritti degli Animali di Napoli, Stella Cervasio.

Le associazioni hanno espresso piena adesione alla delibera metropolitana e chiedono fermamente alla Regione di accoglierla con la massima urgenza annunciando sin da ora mobilitazioni di protesta in caso contrario.

Con le associazioni si è concordato, inoltre, sulla necessità di attivare, in Città Metropolitana, un TAVOLO PERMANENTE che si occupi operativamente di collaborare con l’Ente per la redazione della sezione ambientale del Piano Strategico Metropolitano, per l’effettiva costituzione in ognuno dei 92 comuni metropolitani del Catasto Ambientale, per la mappatura dello stato dei controlli ambientali e delle aree protette in gestione dell’Ente e delle Associazioni, oltre che per l’istituzione di un numero unico metropolitano per la segnalazione di criticità e problemi relativi all’ambiente.
Su tali iniziative, il Consigliere Pace si è impegnato ad informare e coinvolgere subito tutti i gruppi consiliari al fine di garantire l’assoluta trasversalità ed il carattere istituzionale delle azioni concordate invitando, nel contempo, anche altre associazioni ad aderire al tavolo