Città metropolitana di Napoli

Agenzia N:171/2017 del: 15/12/2017 ore: 13:23:00

Titolo:Succursale del Liceo “Segrè” di Mugnano, de Magistris approva interventi di completamento per 700mila euro
Autore:
SALVATORE DEL GIUDICE
Il Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris, ha approvato questa mattina una delibera con cui dà il via libera al progetto di fattibilità tecnica ed economica dei lavori di completamento dell’edificio scolastico che ospita la succursale del Liceo Scientifico “Segrè” di via Aldo Moro/via Crispi a Mugnano di Napoli per un importo complessivo di 700mila euro.
Il programma di interventi prevede, tra l’altro, il completamento dell’auditorium, dimensionato per una platea di 100 persone, attraverso la realizzazione delle gradonate interne corredate di poltroncine, degli impianti elettrico, idrico e audio-video, l’apposizione di pannelli fonoassorbenti e la posa in opera di pavimentazione in parquet per un ammontare di circa 300mila euro. 
Saranno realizzati, inoltre, un campo polivalente esterno per basket e pallavolo recintato su tutti i lati con annessa pista di atletica con un impegno di circa 170mila euro e dei collegamenti coperti tra il corpo scuola e le strutture che ospitano la palestra e l’auditorium.
Oltre a queste ultime due, la succursale del “Segrè” di Mugnano si articola in un corpo di fabbrica dotato di 26 aule didattiche, 6 aule speciali – laboratorio, una biblioteca e locali dedicati agli uffici amministrativi. 
La Città Metropolitana ha potuto programmare questi lavori di completamento grazie agli spazi finanziari attribuiti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze come premialità per aver approvato il bilancio di previsione 2017 entro il 31 gennaio.
“Ciò – ha affermato de Magistris – è uno dei tanti frutti che l’accordo politico-istituzionale che stiamo sostenendo in Città Metropolitana sta portando a tutti i territori, ed è per questo che intendo ringraziare tutte le forze politiche presenti in Consiglio Metropolitano. Stiamo mettendo in campo, durante questa consiliatura e lo scorcio della precedente, il più grande investimento economico sull’edilizia scolastica dai tempi del terremoto, perché riteniamo che il diritto allo studio che i nostri ragazzi hanno sia un diritto garantito dalla Costituzione, per realizzare il quale le Istituzioni abbiano il dovere di compiere ogni sforzo”.