Città metropolitana di Napoli

Agenzia N:094/2017 del: 04/08/2017 ore: 16:15:00

Titolo:Fondi, uomini e mezzi: la Città Metropolitana di Napoli scende in campo contro gli incendi
Autore:
SALVATORE DEL GIUDICE
Risorse straordinarie per la protezione civile a sostegno dei Comuni e per il rafforzamento dei servizi di prevenzione e spegnimento, aumento dei pattugliamenti della Polizia Metropolitana, l’azione dei tecnici della sorveglianza stradale e dell’Ar.Me.Na. per il ripristino della viabilità, l’incremento delle attività dei forestali, accordi con l’Ente Parco: la Città Metropolitana di Napoli scende in campo contro gli incendi.
In attuazione di quanto annunciato nel corso dell’incontro avuto all’indomani dello scoppio dell’emergenza con il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano, e con i Sindaci delle aree colpite, e di concerto con i Consiglieri Metropolitani Delegati alle materie di competenza, il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, ha approvato questa mattina una propria delibera che dispone una serie di interventi straordinari in tema di prevenzione e contrasto degli incendi boschivi.
Nel dettaglio, in primo luogo il Sindaco dà mandato ai Dirigenti competenti di stanziare le risorse – circa 600mila euro – per rafforzare le attività di prevenzione, anche attraverso l’attivazione di progetti di servizio civile, e per erogare contributi ai Comuni dell’area metropolitana che dall’inizio dell’anno sono stati colpiti da incendi per l’acquisto di mezzi idonei all’esercizio di attività antincendio.
In secondo luogo, l’atto approvato dal Sindaco dispone l’incremento del pattugliamento del territorio da parte della Polizia Metropolitana, che fornisce supporto qualificato di Polizia Giudiziaria ai servizi specialistici gestiti dalla Regione Campania ed alle polizie municipali. La Polizia Metropolitana già esercita, tra l’altro, un’intensa attività di controllo sugli sversamenti illeciti di rifiuti, all’origine del rischio permanente di incendi, nell’ambito del Protocollo sulla cd. ‘Terra dei Fuochi’.
La delibera prevede, altresì, la rimodulazione del modello organizzativo degli operai idraulico-forestali gestiti dalla Città Metropolitana al fine da rendere ancor più efficace il controllo del territorio. I forestali eseguono, infatti, da anni interventi di miglioramento boschivo, rimboschimento, sistemazioni idraulico-forestali e manutenzione della viabilità, nonché di prevenzione e spegnimento degli incendi.
Gli addetti al servizio di sorveglianza stradale della Città Metropolitana e le maestranze dell’Ar.Me.Na., società in house dell’Ente, garantiranno la viabilità in favore dei mezzi di soccorso e la rapida messa in sicurezza – come già accaduto per la via di accesso al cono del Vesuvio sul versante di Ercolano, riaperta in anticipo rispetto ai tempi previsti – delle strade colpite dagli incendi.
Saranno, infine, promossi accordi di collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio per la gestione sostenibile delle aree boschive, la tutela della biodiversità, la prevenzione degli incendi e lo sviluppo di percorsi naturalistici.
“Pur non avendo un ruolo operativo nel sistema di competenze di Protezione Civile – ha affermato il Sindaco de Magistris - la Città Metropolitana, il Sindaco, il Consiglio tutto hanno ritenuto di non potersi sottrarre a contribuire per la sicurezza della persona umana e la tutela dell’ambiente. Con questo atto intendiamo esprimere la più ferma condanna contro queste azioni criminali che hanno dilaniato la nostra terra, in particolare il Vesuvio, che della nostra terra è simbolo, e mettere in campo subito ulteriori azioni concrete per la salvaguardia del nostro patrimonio e la prevenzione di ulteriori incendi”.