Città metropolitana di Napoli

Agenzia N:053/2017 del: 13/04/2017 ore: 20:03:00

Titolo:Città Metropolitana, Spirito presenta il Piano dell’Autorità Portuale ai Sindaci e ai Consiglieri Metropolitani
Autore:
SALVATORE DEL GIUDICE
Questo pomeriggio, nella Sala “Mariella Cirillo” della sede della Città Metropolitana di Napoli, si è tenuto l’incontro – promosso dal Vice Sindaco Metropolitano, David Lebro, d’intesa con il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris – nel corso del quale il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Pietro Spirito, ha illustrato il Piano Operativo Triennale 2017-2019 ai Sindaci ed ai Consiglieri della Città Metropolitana.
È la prima volta che un Piano dell’Autorità Portuale venga presentato ai Sindaci ed ai Consiglieri della Città Metropolitana prima del varo definitivo.
“Questa necessità – ha affermato il Vice Sindaco Lebro – è nata per tre ordini di motivi: in primis, perché tutti i rappresentanti istituzionali dei Comuni dell’area metropolitana devono essere messi al corrente dei contenuti del Piano; in secondo luogo, perché afferisce alla Città Metropolitana, insieme con i Comuni, il compito di predisporre gli strumenti di pianificazione urbanistica affinchè quanto in esso previsto possa vedere la concreta realizzazione; in terzo, perché la Città Metropolitana sta predisponendo il Piano Strategico di Sviluppo per tutta l’area. E come non partire, in questa ottica, proprio dal waterfront dell’intero golfo di Napoli, che inizia dall’area flegrea, attraversa i porti di Napoli e di Castellammare per concludersi con la costiera sorrentina?”
“Il porto – ha continuato Lebro - è infatti collegato con le infrastrutture che si irradiano nell’entroterra: penso all’interporto di Nola e a tutti gli altri snodi ferroviari e stradali, alle zone Asi. In più, la linea dell’amministrazione guidata dal Sindaco Luigi de Magistris è quella di ripartire proprio dal trasporto marittimo col metrò del mare”.
“Ecco, per tutti questi motivi – ha concluso il Vice Sindaco Lebro - è importante che la Città Metropolitana di Napoli, con la sua area di pianificazione urbanistica, raccogliendo le istanze che provengono dai Comuni, copianifichi insieme con l’Autorità Portuale per uno sviluppo armonico dell’intero territorio: gli Enti non devono dividersi ma concertare, condividere e andare avanti insieme”.
“Il Sistema Portuale – ha sottolineato il Presidente Spirito - abbraccia anche territori che ricadono nella Città Metropolitana di Napoli, come Castellammare di Stabia, quindi è assolutamente corretto che vi sia un’interlocuzione importante con questo Ente. Anzi, di più: con il coordinamento della Regione Campania occorrerà estendere la collaborazione anche a Salerno, la città in cui è allocato il terzo porto che compone il Sistema del Tirreno Centrale, in ordine al quale il Piano deve operare. La Città Metropolitana, pertanto, ha sicuramente un ruolo importante da giocare sulla pianificazione”.