Città metropolitana di Napoli

Agenzia N:180/2017 del: 21/12/2017 ore: 14:06:00

Titolo:Città Metropolitana, firmata la Convenzione con San Carlo e Trianon per i Licei Musicali e le fasce deboli
Autore:
SALVATORE DEL GIUDICE

Questa mattina, nella Sala “Cirillo” di Palazzo Matteotti, è stata firmata la Convenzione tra la Città Metropolitana di Napoli, rappresentata dal Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, la Fondazione Teatro di San Carlo, rappresentata dalla Sovrintendente Rosanna Purchia, il Teatro Trianon Viviani, presente con il Presidente Giovanni Pinto, la Fondazione C.I.V.E.S. che gestisce il MAV di Ercolano con il Direttore Ciro Cacciola, e i Dirigenti Scolastici degli undici Licei Musicali e Coreutici della Città Metropolitana.
L’intesa - promossa e coordinata dal Consigliere Metropolitano Delegato alla Valorizzazione dei Teatri e del Parco del Vesuvio, Michele Maddaloni – è la prima in Italia nel settore e contempla il coinvolgimento degli allievi di questi Istituti in progetti di alternanza scuola-lavoro che porteranno alla realizzazione di un musical al Teatro San Carlo e alla partecipazione di quelli più meritevoli alla ‘Orchestra Academy’ del Massimo napoletano, oltre che alla realizzazione di diversi spettacoli al Trianon. L’iniziativa si concluderà con la Giornata della Musica della Città Metropolitana il prossimo 21 giugno. 

Anziani e disabili gratis a teatro
L’accordo prevede, inoltre, che il San Carlo e il Trianon metteranno a disposizione ciascuno 2.500 ingressi gratuiti per i cittadini del territorio metropolitano rientranti nelle fasce deboli della popolazione residente (anziani e soggetti con disabilità) per gli spettacoli della stagione 2017/2018, allo scopo di consentire anche a tali categorie di godere della musica e dell’arte teatrale.

Formazione sul campo degli studenti
Obiettivo della Convenzione è quello di far uscire gli studenti dalle aule e dalla teoria per farli entrare in contatto diretto con quanto c’è sopra, dietro e davanti al palcoscenico attraverso esperienze professionalizzanti in cui poter esprimere e migliorare le proprie capacità nel campo della musica e della danza.
Per quanto riguarda il San Carlo, la Convenzione prevede che venga siglata un’ulteriore intesa con ciascun Liceo affinchè il Teatro diventi ‘partner educativo’ per lo sviluppo in sinergia di esperienze di formazione a 360° in maniera coerente alle attitudini e alle passioni di ogni ragazza e ragazzo, anche attraverso la partecipazione alla realizzazione del musical ‘My Fair Lady’ diretto dal Maestro Carlo Morelli, che andrà in scena proprio nel Massimo napoletano.
Il San Carlo si impegna, altresì, a far assistere tutti gli studenti dei Licei Musicali ad uno spettacolo della stagione di opere e concerti in corso.
Il Trianon, invece, per un arco temporale di circa 25-30 giorni, da metà maggio alla prima decade di giugno, sarà interamente dedicato ai ragazzi: ogni Liceo avrà per 2-3 giorni a disposizione la struttura di piazza Calenda a Forcella per le prove e per la messa in scena di uno spettacolo. Per tutto il periodo della manifestazione, denominata “Il Teatro dei ragazzi”, le maestranze e i tutor faranno formazione di base sul teatro in generale, in modo che i giovani vivano e respirino il teatro da dentro.

L’accesso alla ‘Orchestra Academy’ del San Carlo
La Convenzione prevede, altresì che il Teatro San Carlo crei un percorso personalizzato per gli studenti dei licei musicali con l’attivazione di laboratori formativi e specialistici, effettuando successivamente una selezione finalizzata all’accertamento dell’idoneità artistica per partecipare ad un “Corso di Tecnica Orchestrale” allo scopo di individuare studenti idonei a partecipare alla sua ‘Orchestra Academy’.

Parco Nazionale del Vesuvio
Gli studenti dei Licei Musicali e Coreutici, insieme con i loro colleghi Istituti Alberghieri e Turistici, parteciperanno al progetto “Vesevus de gustibus – Le arti, i sapori e le tradizioni” promosso dalla Città Metropolitana, che prevede eventi nei Comuni del Parco del Vesuvio con percorsi di valorizzazione della cultura, delle arti e delle produzioni tipiche del nostro territorio.

La Giornata europea della Musica
Il progetto si concluderà con la celebrazione della Giornata europea della Musica, in programma il 21 giugno, alla quale per la prima volta la Città Metropolitana parteciperà, in collaborazione con la Fondazione CIVES – MAV, con una serie di eventi culturali, performances, spettacoli e concerti articolati nei suggestivi scenari della Reggia di Portici e del Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, che vedranno protagonisti proprio i ragazzi dei licei musicali e coreutici che presenteranno nell’occasione i risultati del percorso formativo effettuato.

Fondi dalla Città Metropolitana
Per la realizzazione delle iniziative previste dalla Convenzione, la Città Metropolitana effettuerà un trasferimento di 75mila euro al Teatro San Carlo e di 60mila euro al Trianon, mentre ai Licei saranno affidati fondi per l’acquisto di strumenti ed altre attrezzature in misura proporzionale al numero degli iscritti, per un totale di 70mila euro.

Le Istituzioni
“Questo è un grande progetto – ha affermato il Sindaco de Magistris – perché riesce a coniugare tanti temi cui teniamo davvero molto, quali la crescita formativa e professionale dei nostri studenti, la promozione delle nostre istituzioni culturali come elemento di sviluppo, la valorizzazione del territorio e, non ultima, la solidarietà e la vicinanza alle fasce più deboli, quali i disabili e gli anziani”.
“Siamo felici di questa nuova partnership – ha sottolineato invece la Sovrintendente Purchia - che ci unisce ancora di più alla Città Metropolitana di Napoli, istituzione che ha sempre dimostrato grande sensibilità e vicinanza al Massimo cittadino e a cui in questo progetto ci lega una comunione d’intenti: la formazione dei nostri giovani, da sempre a cuore del San Carlo, attraverso un continuo processo di avvicinamento alla musica”.
“Grazie alla cornice istituzionale di questa Convenzione, il trianon Viviani rafforza la propria azione a favore della formazione delle giovani generazioni e del sostegno alle fasce deboli”, ha invece commentato il Presidente Pinto. 
Nel suo intervento il Consigliere Maddaloni ha voluto ringraziare “tutti i soggetti coinvolti, che hanno voluto accettare l’invito a mettersi insieme per creare sinergie positive con l’obiettivo di offrire una grande opportunità agli studenti. Le convenzioni stipulate tra eccellenze assolute del nostro territorio rappresentano un passo importante per la valorizzazione delle arti e delle tradizioni dell'Area Metropolitana. La presenza di partner come Teatro San Carlo, Trianon e Fondazione C.I.V.E.S. testimonia la volontà di trasmettere agli studenti delle nuove generazioni la conoscenza di arti e valori che vengono riconosciuti in tutto il mondo”, ha concluso Maddaloni.

Gli Istituti coinvolti
Gli Istituti coinvolti sono i Licei Musicali “Margherita di Savoia”, “Bassi” e “Palizzi – Boccioni” di Napoli, il “Moscati” di Sant’Antimo, il “Severi” di Castellammare di Stabia, l’”Albertini” di Nola, il “Munari” di Acerra, “Pitagora-Croce” di Torre Annunziata, “F. Grandi Vico” di Sorrento, il “Rosmini” di Palma Campania e il Liceo coreutico “Pascal” di Pompei.