Città metropolitana di Napoli

Agenzia N:092/2017 del: 04/08/2017 ore: 16:13:00

Titolo:Città Metropolitana di Napoli, arrestato un agente dagli stessi uomini della Polizia Metropolitana
Autore:
SALVATORE DEL GIUDICE
Questa mattina, nell’ambito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, presso il Comando della Polizia Metropolitana di via Petravalle a Napoli gli agenti della Polizia Metropolitana, insieme con gli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Giugliano - Villaricca, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura coercitiva degli arresti domiciliari nei confronti di un agente appartenente al Corpo della Polizia Metropolitana. 
L'indagine, avviata e condotta dagli stessi agenti della Polizia Metropolitana in collaborazione con la Polizia di Stato, è partita da attività di controllo ambientale nell'ambito della prevenzione e contrasto al fenomeno "Terra dei fuochi". 
Nella circostanza di un sequestro di auto-officina meccanica, sita a Giugliano in Campania, sono emersi indizi di colpevolezza e millantato interessamento a fronte del quale veniva richiesta dall’agente, abusando della sua qualità, forma di denaro. 
Da quel momento, sotto la supervisione della Procura di Napoli Nord, sono partite tutte le indagini  che hanno previsto anche l’uso di intercettazioni – secondo la ricostruzione scaturita dalle quali, avvalorata dal Giudice per le Indagini Preliminari, la condotta evidenziata integrava il reato di induzione indebita introdotto dalla legge 190 del 2012 in materia di normativa anticorruzione.   
“Con questo atto – ha commentato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris - la Polizia Metropolitana dimostra grande attenzione nel perseguire la legalità e la giustizia, intervenendo anche al suo interno non appena se ne ravveda la necessità”.
“Il Corpo di piazza Matteotti non fa sconti a nessuno – ha aggiunto il Consigliere Metropolitano alla Polizia Metropolitana, Carmine Sgambati – garantendo sempre la massima serietà e correttezza della propria azione rimuovendo prontamente elementi non in linea con i principi di tutela del diritto e della giustizia che lo informano”.