Città metropolitana di Napoli

Litorali, scogliere e pareti rocciose

Litorali, scogliere e pareti rocciose

Data Evento : 19/12/2018

 Litorali, scogliere e pareti rocciose, de Magistris approva gli elaborati progettuali per la manutenzione per un milione di euro

 

Il Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris, ha approvato in data 13 dicembre 2018  una delibera con cui dà il via libera agli elaborati relativi agli accordi quadro con cui l’Ente di piazza Matteotti gestirà i lavori di manutenzione di litorali, scogliere, versanti e pareti rocciose lungo la costa del territorio metropolitano e delle isole per un valore complessivo di un milione e 45mila euro.

Lo strumento dell’accordo quadro consente un più rapido e capillare intervento nelle aree che necessitano di manutenzione e di messa in sicurezza, riducendo di molto i tempi necessari per gli interventi e permettendo di intervenire con sollecitudine per prevenire rischi e danni maggiori. A tale scopo sono stati individuati preliminarmente i luoghi di intervento, sia su segnalazione di amministrazioni locali e/o privati sia attraverso l’attività di sopralluogo e monitoraggio.


L’atto approvato oggi distingue due tipologie di interventi: una, per un ammontare di 545mila euro, riguarda la manutenzione di litorali e scogliere; l’altra, per un importo di 500mila euro, ha ad oggetto interventi per versanti e pareti rocciose.

Il primo accordo quadro – relativo a litorali e scogliere – prevede lavori di ripascimento degli arenili, di salpamento di massi dislocati e ricomposizione delle scogliere emerse e soffolte, sostituzioni e integrazioni di pavimentazioni di banchine demaniali, di riempimento di sgrottature in mare.

In particolare, le aree che potranno essere, in via non esaustiva, oggetto delle opere sono i litorali di Torre Annunziata, Torre del Greco, Castellammare di Stabia, Vico Equense, Sorrento, il litorale compreso tra Portici e Ercolano e tra Pozzuoli e Bacoli.

Il secondo programma – per versanti e pareti rocciose – prevede interventi lungo la fascia costiera del litorale di Napoli, di quello stabiese-vesuviano, della penisola sorrentina, di alcune zone del litorale flegreo e delle isole di Ischia, Procida e Capri. In particolare, sono previste opere di manutenzione, tra l’altro, alle località Pozzo Vecchio e spiaggia della Chiaia a Procida, a Cava Grado a Serrara Fontana e a Sant’Alessandro a Ischia, a Venione nel territorio di Massa Lubrense, al golfo del Pecone a Sant’Agnello, a Torre Fumo a Monte di Procida e sulla spiaggia di Marina Grande a Capri.

Le tipologie di interventi vanno dalla pulizia e taglio della vegetazione al disgaggio di massi instabili sui pendii rocciosi, dall’asportazione di detriti alla realizzazione di drenaggi, dalla posa in opera di materiali tecnici per il contenimento dell’erosione al ripristino delle reti paramassi di protezione, all’esecuzione di studi, rilievi ed indagini.

“Uno dei principali obiettivi che ci siamo prefissati in Città Metropolitana dal mio insediamento – ha affermato il Sindaco de Magistris – è quello di contrastare il dissesto idrogeologico. E questo è uno dei tanti tasselli che va in questa direzione”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Consigliere Metropolitano Delegato a Coste e Costoni, Paolo Tozzi: “Con questo atto la Città Metropolitana dimostra attenzione all’ambiente su tutto il territorio, dall’area flegrea alla penisola sorrentina”.